Il Principe Alberto all'UniRC, Zimbalatti: "La cultura è l'arma più potente" - FOTO

Nel conferire la laurea honoris causa in scienze ambientali e forestali al Principe, il rettore ha rivolto un importante messaggio ai suoi studenti

La visita del Principe Alberto II di Monaco nella città dello Stretto è un evento storico, il cui successo è da ascrivere all'Università Mediterranea di Reggio Calabria.

L'ateneo, infatti, ha voluto dare avvio al nuovo anno accademico (2022/23) con un forte segnale ai nuovi immatricolati ed agli oltre 6 mila studenti iscritti:  si parte, sempre, dalla cultura e dall'impegno.

Un messaggio che il Magnifico Rettore Giuseppe Zimbalatti ha rimarcato anche nel corso di un'intervista rilasciata, a margine dell'evento, ai microfoni di CityNow:

"Celebriamo l'inizio dell'anno accademico con un evento straordinario, ovvero la possibilità di conferire una laurea honoris causa in scienze ambientali e forestali al Principe Alberto II di Monaco. È per noi un momento significativo perché, come tutti ben sappiamo, la cultura è una delle armi più potenti, in territori fragili come il nostro, per elevare il livello della società".

Una dimostrazione di come l'Università Mediterranea punti a dare un esempio tangibile ai ragazzi non solo di attività tecnico-scientifiche, ma anche di "buon fare", trasmettendo loro i valori dell'etica morale.

QUI LA VIDEO INTERVISTA AL RETTORE

"Il Principeha svolto già in passato e continua a farlo tutt'ora - ha aggiunto Zimbalatti - una costante attività a difesa del patrimonio forestale mondiale e tutti noi sappiamo quanto, soprattutto ai giorni nostri, questo tema meriti ampia attenzione e sensibilizzazione".