Reggio, problemi alle condotte fognarie: la segnalazione di un cittadino - FOTO

Il cittadino chiede un intervento definitivo e risolutivo delle problematiche che da anni attanagliano questa porzione di Reggio Calabria

Riceviamo e pubblichiamo la segnalazione da parte di un cittadino riguardante i problemi alla fognatura di via Villini Svizzeri di Reggio Calabria.

La missiva, indirizzata per conoscenza alla nostra testata, ha come destinatari il Sindaco di Reggio Calabria Avv. Giuseppe Falcomatà, il Dirigente Settore Lavori Pubblici Comune di Reggio Calabria, l'ufficio manutenzione, la Dott.ssa ML Giulianini Dirigente Ufficio Igiene e Salute Pubblica ASL di Reggio Calabria.

Lettera alle autorità da parte di un cittadino

Fogna

"Spett. Autorità in indirizzo,
da oltre un anno sulla pubblica Via Villini Svizzeri, trav. 1^ sgorga un fiume di escrementi ed altri rifiuti organici perché le vie fognarie, costruite in cemento nell'anno 1930, sono crollate. Probabilmente nella zona sottostante esiste una massa d'acqua che potrebbe far sprofondare la strada pubblica.

Non è il caso di elencare anche le malattie che potrebbero contrarre le persone residenti, le persone incaricate di pubblico servizio che si recano sul posto per il ritiro dei rifiuti solidi urbani o per la consegna della posta.

La cosa che fa irritare i cittadini residenti è che gli uffici comunali preposti, da diversi anni, sono stati informati numerose volte, telefonicamente e di persona e, quando gli Addetti si sono recati sul posto, hanno effettuato soltanto interventi di svuotamento dei tombini, senza risolvere il problema tecnico e promettendo, a parole, che avrebbero informato i Dirigenti per un intervento risolutivo.

L'ultimo tecnico giunto sul posto qualche mese addietro riferiva che purtroppo le casse del Comune sono vuote e le ditte incaricate si rifiutano di effettuare i lavori. Forse costoro non sono a conoscenza che i cittadini residenti pagano le tasse ogni anno. Al fine di salvaguardare la salute dei cittadini residenti, soprattutto in questo periodo di grave rischio, ed evitare anche di dover adire vie legali, si chiede alle Autorità ed ai Responsabili preposti alla salvaguardia della salute pubblica di ordinare un intervento in via d'urgenza per risolvere il problema".