Reggio, i nodi da sciogliere per una città vivibile: le proposte di Quartuccio

"Abbiamo il compito di rendere migliore questa città" ha detto il Consigliere

Filippo Quartuccio, Capogruppo di “Reggio Coraggiosa - Articolo Uno”, apre il primo consiglio comunale con un intervento misto tra riflessioni relative all’amministrazione precedente appena conclusa e a questo secondo tempo, nel quale si dovrà tenere conto dei problemi ancora irrisolti, dei tanti percorsi per ripristinare la legalità e la vivibilità cittadina, della grande partita del Recovery Fund e della progettualità mirata a rendere il cittadino al centro di Reggio.

Ecco le dichiarazioni:

"Grazie ai Reggini - che con grande senso di responsabilità hanno concordemente voluto darci fiducia per questo secondo tempo in cui ci cimenteremo con rinnovata energia e risoluta attenzione per evitare il ripetersi degli errori commessi.

Abbiamo dalla nostra l'esperienza acquisita in questi anni che ci consentirà di aggredire fin da subito i tanti problemi che assillano la nostra città e che conosciamo bene. Le criticità che dovremo affrontare e che attendono soluzioni definitive sono tante, ne elenco alcune:  anzitutto servirà ovviare alla discontinua, inaccettabile, raccolta dei rifiuti solidi urbani in tutto il territorio comunale attraverso una forte sinergia con la Regione Calabria, onde rimuovere definitivamente questo immane disagio che flagella l'intera popolazione.

"È necessario, a mio avviso, favorire l'adozione di un sistema di raccolta, da condividere, che arrechi il minor danno possibile ai cittadini."

"Di pari passo - prosegue l'esponente di "Articolo Uno"- bisognerà affrontare assieme agli uffici comunali preposti ed alla società Hermes, con fermezza e puntigliosità, l'annoso problema dell'evasione tributaria, che solo lo scorso anno grazie al lavoro di questa amministrazione, ha accertato ben 14 milioni di euro di mancati introiti sulla Tari. Ha fatto emergere 6.800 utenti sconosciuti all'anagrafe tributaria."

EVASIONE E PROBLEMATICHE DEL SERVIZIO IDRICO

"Analogo e inderogabile accertamento dovrà essere fatto sull'evasione dell'idrico, continuando a scovare quei cittadini disonesti che si appropriano del bene pubblico più prezioso.

Sarà di conseguenza urgente, intervenire attraverso l'elaborazione di un apposito piano sull'ammodernamento delle condotte eliminando quelle ormai obsolete, soggette a onerose riparazioni, eliminando il disagio di parte della popolazione che ancora oggi non può fruire liberamente dell'acqua a qualsiasi ora del giorno e della notte."

DECORO URBANO

"Nell'ottica di migliorare il civico decoro è necessario predisporre un piano per la manutenzione del patrimonio arboreo cittadino, considerando gli 11.000 alberi presenti sul territorio. Sarà fondamentale garantire pulizie frequenti all'interno degli spazi verdi nei pressi degli uffici comunali, con un occhio di riguardo nei confronti dei cimiteri cittadini che rappresentano plasticamente il rispetto dovuto dagli amministratori per la dignità dei defunti e dei loro cari.

In tal senso urge rafforzare l'organico della Società Castore anche attraverso convenzioni con altri enti, per offrire un servizio quanto meno sufficiente."

SERVIZIO DI RACCOLTA DEI RIFIUTI

"Urge, inoltre, portare a termine il processo di internalizzazione del servizio dì raccolta dei rifiuti, garantendo così maggiori tutele agli operatori, che oggi non si vedono riconosciuto il diritto ad ottenere una puntuale retribuzione per il servizio che prestano alla nostra città, come previsto dalla nostra Amministrazione."

BITUMAZIONE STRADALE E PUBBLICA ILLUMINAZIONE

"Sarà importante, come già si sta facendo, intervenire con la scarifica e bitumazione di interi tratti stradali in tutta la città e promuovere, altresì, l'efficienza del servizio di pubblica illuminazione."
"A proposito di strade voglio ricordare il grande lavoro svolto dalla Commissione Toponomastica presieduta dal Prof. Giuseppe Cantarella.

Non dimenticheremo le disabilità, con l'abbattimento delle barriere architettoniche che sono tutt'ora presenti e sono causa di disagio.

È imperativo doverci guadagnare la soddisfazione del cittadino garantendo risposte chiare, immediate ed esaustive da parte di tutti gli uffici comunali al fine di avvicinare sempre più l'Amministrazione alla comunità."

PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

"Vi è Ia necessità, oggi più che mai, di svecchiare la pubblica amministrazione mediante l'assunzione di personale giovane, competente e adeguatamente formato che sia un valore aggiunto per la nostra città."

UN CANILE PER REGGIO CALABRIA

"Sarà nostro dovere consegnare alla città un canile comunale funzionale alle esigenze del territorio, avvalendoci della collaborazione delle numerose e valide associazioni che operano nel settore anche nella lotta al randagismo, promuovendo mirate campagne di sensibilizzazione e prevedendo contributi finalizzati a questo, ricordando che il sottoscritto ha stilato negli anni scorsi un regolamento, approvato in Consiglio comunale per i diritti degli animali, novità assoluta per la città di Reggio Calabria."

AEROPORTO DELLO STRETTO

"Dobbiamo pretendere di conoscere il piano industriale di SACAL rivendicando con forza presso le istituzioni interessate, la valorizzazione del nostro aeroporto ed il nostro diritto alla mobilità. Dobbiamo portare a termine le opere pubbliche già avviate e seguire l'iter procedurale delle opere programmate.

TURISMO

"E poi il turismo, punto di forza e di svolta per la nostra città, se saremo bravi a far rientrare Reggio Calabria in un sistema di internazionalizzazione dell'offerta turistica attraverso mirate campagne di marketing che promuovano non solo le già note bellezze archeologiche e paesaggistiche, ma suscitino interesse per un turismo congressuale ed anche religioso, posto che abbiamo elevato agli onori degli altari il nostro San Gaetano Catanoso, Patrono della Città Metropolitana.
Dobbiamo studiare e condividere progetti in sinergia con le istituzioni scolastiche e il mondo della cultura."

EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA

"Un impegno fermo e deciso dobbiamo rivolgerlo al grande tema dell'Edilizia Residenziale Pubblica. Quanti cittadini vincitori di bando di concorso devono ancora vedersi riconosciuto il diritto ad usufruire di un alloggio popolare? E' necessario operare una mappatura degli interventi da eseguire e programmare la realizzazione al più presto. Non dobbiamo, in ultimo, dimenticare la partita del Recovery Fund, strumento certamente utile allo sviluppo della comunità per dare principalmente supporto al tessuto sociale per limitare i danni della crisi sanitaria causata dal Covid.

“Abbiamo il compito di contribuire concretamente a rendere migliore questa città.
Come forza politica nuova e progressista siamo parte dell’amministrazione Falcomatà e ci impegneremo per fare in modo che i servizi e i diritti dei cittadini siano al centro dell’azione politica cittadina.”