Processo Miramare, le condanne degli altri: per tutti scatta la sospensione

1 anno e 4 mesi per Falcomatà, 1 anno per tutti gli altri. Adesso scatterà la sospensione per effetto della Legge Severino

Termina così il processo Miramare. Imputati tutti assolti per il reato di falso, tutti condannati invece per abuso di ufficio. Pochi minuti fa il collegio del Tribunale di Reggio Calabria ha emesso la sentenza che riguarda il sindaco Falcomatà, Paolo Zagarella e la sua prima giunta e che vede coinvolti anche un ex dirigente ed un ex segretario del comune.

Le condanne del Processo Miramare

"Il tribunale di Reggio Calabria in composizione collegiale in nome del popolo italiano dichiara Falcomatà Giuseppe, Acquaviva Giovanna Antonia, Anghelone Saverio, Neri Armando, Nardi Patrizia, Marino Giuseppe, Muraca Giovanni, Quattrone Agata, Spanò Maria Luisa, Zagarella Paolo e Zimbalatti Antonino responsabile del reato loro ascritto al capo A di imputazione (abuso di ufficio) e riconosciute agli imputati le circostanze attenuanti generiche condanna:

Falcomatà Giuseppe alla pena di anni 1 e mesi 4 di reclusione;
Acquaviva Giovanna Antonia, Anghelone Saverio, Neri Armando, Nardi Rosanna, Marino Giuseppe, Muraca Giovanni, Quattrone Agata, Spanò Maria Luisa, Zagarella Paolo e Zimbalatti Antonino alla pena di anni 1 di reclusione".
Tutti gli imputati sono stati assolti, invece, assolti per il capo B di imputazione (falso) perché "il fatto non sussiste".

Il tribunale ha condannato, inoltre, gli imputati al pagamento delle spese processuali.