Il pugile reggino Francesco Versaci pronto alla sfida contro Mattia Faraoni

L'amministrazione di Reggio Calabria ha dimostrato tutta la vicinanza al campione con una calorosa accoglienza presso la Sala Presidente del Consiglio Comunale

Si è svolta la conferenza stampa per la presentazione del titolo italiano dei pesi Massimi Leggeri tra il reggino dell’Amaranto Boxe Francesco Versaci e il romano Mattia Faraoni della B.B.T. L’incontro si svolgerà a Roma presso gli Studios di Via Tiburtina giorno 27 marzo e sarà trasmesso da Rai Sport. Il pugile reggino è già stato Campione Italiano Universitario, Campione Italiano Mediomassimi, Campione Mondiale Youth I.B.F. , Campione del Mediterraneo W.B.C. , Campione Italiano Massimi Leggeri. L'amministrazione comunale ha dimostrato tutta la vicinanza al campione reggino con una calorosa accoglienza presso la Sala Presidente del Consiglio. Hanno preso parte il Presidente del Consiglio Enzo Marra, l’Assessora allo sport Giuggi Palmenta, i Consiglieri Comunali Mario Cardia e Carmelo Versace.

L'atleta reggino ai microfoni di CityNow Sport

L'avversario è molto preparato, perché aveva iniziato gli allenamenti qualche mese fa. Stiamo facendo il massimo con Paolo Ielo, Salvatore Pace e Giacomo Conti. Ho vinto il titolo fuori casa, è sempre molto bello conseguire fuori casa, vale il doppio, vogliamo un'altra volta portare a casa la cintura. A Reggio Calabria siamo in tanti a portare in alto l'immagine della città, lo faremo anche questa volta nel migliore dei modi. La gioia più grande è quella di essere un punto di riferimento per tanti ragazzi che si vogliono avvicinare a questo sport. L'amministrazione è a noi vicina, abbiamo bisogno di centri dove allenarci su tutto il territorio. Da quando ho vinto il titolo lo scorso anno e non mi sono allenato sono andato sotto di 10 kg, adesso puntiamo su forza, resistenza ed adeguata alimentazione.

Francesco Versaci Amaranto Boxe

Le considerazioni del Maestro Fedele

Francesco si sta preparando molto bene, causa covid, il match adesso fissato per il 27 marzo p.v. , era stato posticipato, abbiamo effettuato una notevole preparazione atletica, dalla settimana prossima inizieremo quella tecnica. Francesco con Faroni si equivale dal punto di vista prettamente fisico, è più esperto dell'avversario dovrà far valere questa esperienza ed esprimere qualche cosa in più essendo fuori casa per evitare qualche "scherzo" arbitrale, anche se fuori casa l'ultima volta l'arbitraggio è stato corretto nei suoi confronti risultando oggettivo. I pugili hanno prima dei match di solito cinque kg in più, questa volta invece al di sotto del peso necessario per partecipare al match, la prossima estate in una località calabrese puntiamo alla quinta cintura. Con Francesco abbiamo iniziato quando lui aveva sei anni adesso siamo persino siamo soci della palestra che abbiamo aperto da circa tre anni, l'ho seguito personalmente durante l'intero percorso, è stata una carriera ricca di successi, ma segnata da diversi terribili infortuni. Il prossimo match, nonostante i vari cambiamenti fisici e tecnici, darà la possibilità al boxer di far valere al meglio i propri mezzi.

Conti Fedele Versaci