Online la nuova clip di Simone Quartuccio "Non sarò mai solo"

Continua la produzione del cantante reggino, la musica come momento di rinascita e di espressione culturale

Simone Quartuccio, nasce a Reggio Calabria l’8 settembre del 2002. All’età di 8 anni inizia a studiare pianoforte e a far parte del coro bianco della parrocchia del quartiere. Il suo primo inedito lo scrive all’età di 16 anni, anno in cui, da autodidatta impara a suonare anche la chitarra. Ad oggi, ha all’attivo 5 inediti ed altrettanto in cantiere. I suoi brani sono ispirati da valori quali l’amore, la famiglia e la gioia verso la vita, con la consapevolezza che attraverso quei valori e fondamenti essenziali, ogni difficoltà si può affrontare e risolvere. Simbolicamente la Fenice rappresenta la sua rinascita musicale e resilienza. Simone è anche compositore delle sue melodie.

L’ultimo inedito dal titolo “Non sarò mai solo", rappresenta uno sfogo dove ripercorre la sua infanzia fino ai giorni d’oggi, con questo brano, Simone lascia un messaggio di forza e speranza, dove grazie all’amore della famiglia, ogni tradimento, delusione o altri sentimenti negativi non lasciano tracce di nessun tipo, perché…”finché ho la famiglia non sarò mai solo”. Questa canzone da Simone è stata scritta circa sei mesi fa, subito dopo insieme al produttore il brano ha iniziato a prendere vita seguendo la melodia voluta da Simone. Il videoclip è stato girato a Gambarie e Gallico marina e diretto da Saverio Minniti.

Non sarò mai solo

Attraverso il videoclip l’artista riesce a esprimere meglio il concetto di “Non sarò mai solo”. Tutto inizia da quando dei ragazzini si riuniscono per andare a giocare a palla ma un bambino si isola e viene catapultato in un mondo a lui fantastico ovvero la musica. Gli altri compagni con il passare del tempo iniziano ad andarsene dimenticandosi del suo compagno in disparte, il bambino ritorna a casa e inizia a scrivere i suoi pensieri in un diari, i genitori si accorgono di questo isolamento e cercando di chiedergli il perché ma il bambino li fissa senza dire niente. E’ qui che entra in gioco Giacomo Conti che interpreta il bambino diventato adulto che attraverso la musica si esprime sempre accompagnato dall’appoggio dei genitori.

Il link del videoclip (clicca qui)