Reggina: i nuovi volti piacciono. Mastour in fiducia, grande Toscano

Prime risposte dalla campagna acquisti

Abbiamo ammirato le gesta di Menez in occasione dell'esordio in campionato contro la Salernitana. Tocchi di alta classe, il gol alla sua maniera e la qualità sui calci piazzati. Nella stessa partita si è messo in evidenza il centrocampista Faty, determinante nell'occasione della rete amaranto e soprattutto Crisetig, regista dai grandi piedi e dalla straordinaria velocità di pensiero.

Poi c'è stata la Coppa Italia e mister Toscano che ha concesso spazio a coloro che ne hanno avuto poco o nulla a Salerno. Evidente la personalità del giovane Delprato, l'intraprendenza dell'esterno Di Chiara, la fisicità di Folorunsho e la presenza in area di Lafferty. Insomma, in queste prime battute della nuova stagione, oltre ad una identità di gioco già chiara della squadra, anche le qualità dei singoli. Un discorso a parte merita Mastour che non è un nuovo acquisto, ma per quanto lo si è visto lo scorso anno è come se lo fosse. Il grande Toscano è riuscito a trasmettergli la giusta dose di fiducia, lo ha saputo comprendere e gestire, il ragazzo ne avverte le attenzioni e sta rispondendo con buone prestazioni. E' uno dei tanti destinato a fare la differenza.