Reggina: ed anche Aglietti ha scoperto di non poter fare a meno di Nicola Bellomo

Ogni anno è sempre dietro nelle gerarchie, ma poi il campo...

Ad ogni intervista ricorda sempre di essere stato il primo acquisto dell'era Gallo. Nicola Bellomo è alla sua quarta stagione con la maglia della Reggina, considerando il suo percorso a metà in occasione della prima in serie C, quando arrivò nel mese di gennaio.

Tanti allenatori, tanti ruoli

Dalla serie A alla terza serie con un contraccolpo che il fantasista è riuscito ad assorbire mettendoci impegno, dedizione al lavoro e tanto, tanto sacrificio. Mimmo Toscano ha contibuito moltissimo al suo cambiamento, inculcando quelli che oggi per un calciatore sono concetti fondamentali e soprattutto collocandolo in più zone del campo. Inizio complicato con mister Baroni, poi da subentrato più volte ha dimostrato di poter essere prezioso con gol pesanti ed assist fino a guadagnare il posto da titolare. In mezzo, la sua posizione dentro il progetto Reggina spesso in discussione, conferme mai certe e nelle varie finestre di calciomercato il nome di Bellomo tra i possibili partenti c'è sempre. Nella Reggina targata Aglietti, ancora una volta è partito dietro nelle gerarchie, ma le prestazioni fornite in questa prima parte di stagione, le hanno ribaltate. Sontuosa la partita giocata in casa contro la Spal e nel turno infrasettimanale con il Pordenone, è entrato benissimo in partita, fornendo l'assist per il pareggio di Galabinov. La netta sensazione è che anche quest'anno, la Reggina abbia parecchio bisogno di Nicola Bellomo.