Reggina, Baroni: 'C'è chi ha tanta voglia di giocare. Montalto sarà della partita'

"E' presto per i resoconti, ci sono ancora molte cose da fare nel contesto di un campionato difficile ed insidioso"

La Reggina scenderà in campo essendo già a conoscenza di tutti quelli che sono i risultati delle dirette concorrenti. Il primo incontro tra Ascoli e Cremonese è finito in parità, adesso si attende il pomeriggio per seguire tutte le altre, in modo particolare Reggiana-Cosenza. Mister Baroni ed i suoi, penseranno ovviamente alla propria prestazione ed a quello che sarà un altro scontro particolarmente delicato da giocarsi domenica pomeriggio al Granillo contro il Chievo. Il tecnico nella consueta conferenza stampa pre gara:

Chievo avversario difficile, serve attenzione e pressione

"E' una partita che riserva della difficoltà sia per noi che per loro. Non bisogna fare molti calcoli, ma metterci attenzione e determinazione per arrivare ad un risultato importante. Questa è la terza partita della settimana, quindi ravvicinata e ci sarà da attingere a tutte le risorse che abbiamo dal punto di vista fisico e mentale. Dobbiamo essere molto bravi nel vincere i duelli, nei raddoppi, nella pressione. Ci trasciniamo qualche scoria ed io debbo fare queste considerazioni, valutando pure che dopo questa partita c'è la sosta. C'è una rosa che ci consente di fare rifiatare qualcuno, tanti che hanno voglia di scendere in campo, sotto questo aspetto non sono preoccupato. L'importante adesso è tirare fuori una grande prestazione e sono convinto che non la sbagliaremo".

Le possibili novità di formazione

"E' presto per i resoconti, ci sono ancora molte cose da fare nel contesto di un campionato difficile ed insidioso. Terrò in considerazione chi fino ad ora non ha giocato molto, Adriano Montalto sarà della partita, ma ripeto quello che dico ai miei calciatori, cioè di non pensare all'undici titolare perchè chi subentra può essere ancora più prezioso. Avendo cinque sostituzioni, parliamo di staffette e non di cambi. Con l'assenza di Folorunsho ci possiamo giocare delle alternative, anche la possibilità di un centrocampo più robusto, ma quello che più conta sono prestazione e atteggiamento. Kingsley ha caratteristiche diverse da Folorunsho, è più vivace, dinamico, ma anche con lui dobbiamo stare attenti perchè rientra da un infortunio e non giocava da tempo. Le soluzioni non mancano sia per le scelte iniziali che per la gara in corso. La sosta sarà salutare per mettere in linea tutti quelli che dal punto di vista fisico sono più indietro".