Reggina: le tante soluzioni per Baroni, in questo finale di stagione

Intanto il dibattito sui social tra i tifosi continua. Obiettivo salvezza o bisogna azzardare per raggiungere i play off?

I quattro punti portati a casa dalla doppia trasferta in terra veneta, hanno rafforzato il concetto di squadra ormai matura e di grande personalità, quello che rappresenta la Reggina di oggi. Il processo di crescita iniziato esattamente un girone fa da mister Baroni, ha portato ad un percorso fatto anche di difficoltà, ma assolutamente produttivo in termini di prestazioni e punti. Abbiamo già scritto del secondo posto degli amaranto nella speciale classifica di questo girone di ritorno alle spalle solo del Lecce, anche se numericamente la salvezza non è stata ancora raggiunta.

Solo salvezza o anche altro?

Nel frattempo sui social continua il dibattito tra chi sostiene l'ultimo intervento di Baroni in merito ad un obiettivo che deve essere ancora conquistato, la salvezza, e chi invece vede questo traguardo ormai alle spalle e spinge affinchè si possa osare in queste ultime sei gare per un posizionamento all'interno della griglia play off. Ragionamento quest'ultimo che nasce anche dal rallentamento di chi sta davanti e quindi possibilità di agguantare anche l'ultima posizione utile. Alla fine il pensiero più condivisibile, almeno secondo il nostro punto di vista, è quello del centrocampista Bianchi, il quale preferisce concentrarsi pensando partita dopo partita per poi guardare la classifica solo dopo l'ultimo atto.

Davanti ci sono tantissime soluzioni, adesso anche Edera

La Reggina scenderà in campo domenica pomeriggio, quando tante altre squadre lo avranno già fatto. Al Granillo arriverà una compagine appaiata in graduatoria e con lo stesso desiderio, quello di staccarsi in maniera definitiva dalla zona pericolo e speranzosa di agganciare i play off. Mister Baroni avrà altre frecce a disposizione, potendo contare sul recupero definitivo di Rivas, arrivato in Veneto sfiancato dal lungo viaggio e utilizzato per pochi minuti solo contro il Cittadella, ci sarà anche Folorunsho seppur non al meglio della condizione atletica, mentre si attendono notizie riguardo Menez e Kingsley. In tutto questo, sa sempre di poter contare sull'eterno Denis, che sia per mezzo tempo o anche cinque minuti. Mentre si registra un'altra piacevole novità: la nuova collocazione di Edera dietro la punta con risultati interessanti e finalmente qualche conclusione in più da fuori area. Peccato per quel gol fallito...