Reggina: dopo la Coppa, il campionato presenta due confronti durissimi

Può essere per gli amaranto un primo banco di prova?

Dopo cinque giornate di campionato, la Reggina è tra le cinque formazioni del torneo cadetto ancora imbattute. La squadra di Toscano recrimina per qualche punto perso per strada ed allo stesso tempo analizza con particolare attenzione quello che è migliorabile. Abbiamo già scritto di una squadra che su cinque confronti è andata in vantaggio per ben quattro volte, riuscendo a vincere solo in una circostanza.

Il dato positivo è certamente l'approccio giusto ad ogni gara, quello su cui riflettere la capacità di mantenere il vantaggio per tutto il corso dell'incontro. Qualità e quantità dell'organico dovrebbero garantire ampiamente al tecnico di poter gestire anche situazioni di difficoltà che si possono verificare durante il corso della stagione. Per esempio contro il Pordenone ci si è dovuti privare sempre di Charpentier, ancora di Rivas e Plizzari e soprattutto di Menez.

Ecco, forse, anzi senza forse, è il francese l'elemento insostituibile di questo gruppo, avendo qualità uniche ed un ruolo che difficilmente possono fare altri.

Intanto si guarda avanti e si pensa ai prossimi appuntamenti. In ordine di tempo la Coppa Italia con l'impegno prestigioso sul campo del Bologna, poi per le prossime due gare di campionato prima la Spal di Missiroli, reduce dal successo interno contro il Vicenza e poi la visita alla capolista Empoli. La Reggina punta ad un campionato di alta classifica, che non significa arrivare primi o secondi e queste due prossime gare, seppur ancora presto, potranno dare qualche piccola indicazione.