Poche emozioni e un punto: il derby tra Reggina e Crotone finisce 1-1

Amaranto davanti con Galabinov, Benali pareggia i conti. Il commento della gara

La Reggina pareggia 1a1 sul campo del Crotone nel derby tutto calabrese. Amaranto davanti con Galabinov in chiusura di primo tempo, Benali pareggia i conti nella ripresa.

Le formazioni iniziali

Privo di Menez e Denis, Aglietti sceglie Montalto quale partner di Galabinov nel 4-4-2 iniziale. Ricci e Bellomo gli esterni di centrocampo, per il resto via libera alla formazione tipo. Crotone dell'ex Modesto con il 3-4-2-1, Kargbo e Benali si piazzano dietro l'unica punta Mulattieri.

Il Crotone sembra impattare meglio la gara, maggiore l'intensità messa in campo dai padroni di casa. Ci provano prima Mogos e successivamente Estevez con due conclusioni insidiose, Reggina che esce dai blocchi contratta e senza i giusti rifornimenti per le due punte.

La fase centrale della prima frazione è più equilibrata, gara interrotta per qualche minuto a causa di un tifoso caduto dagli spalti dal settore amaranto, fortunatamente non in pericolo di vita. Il Crotone torna a spingere, Mulattieri al minuto 38 da cross dalla testa centra Micai da pochi passi, sprecando una ghiotta occasione,  a lato invece la conclusione a giro di Benali.

Botta e risposta

Nel momento migliore dei pitagorici, con la Reggina sofferente e senza idee, arriva il lampo firmato Galabinov. Al 42' il centravanti amaranto, su punizione calciata di Ricci, con uno stacco imperioso non lascia scampo a Festa. La formazione di Aglietti va negli spogliatoi raccogliendo il massimo con il minimo sforzo.

Forte del vantaggio ottenuto, la Reggina ritorna in campo con la voglia di allungare le distanze. Al 52' ci prova Ricci con una conclusione mancina respinta da Festa, lo stesso esterno amaranto successivamente non arriva sull'ottimo invito di Bellomo. Così come capitato nel primo tempo, quando il gol sembra maturo per una delle due squadre, arriva la pronta smentita. Il Crotone al 58' infatti trova il pareggio con capitan Benali, bravo dagli sviluppi di un calcio d'angolo a trovare l'angolo con un tiro secco e preciso.

Fuori Montalo e dentro Laribi è la mossa di Aglietti dopo il gol del pareggio, Reggina che passa al 4-2-3-1. Al minuto 73 altri due cambi in casa amaranto: dentro Bianchi e il giovane talento Cortinovis (al debutto), lasciano il campo Crisetig e Ricci. Dal pareggio firmato Benali, le due squadre non riescono più a farsi male: il tecnico amaranto prova a smuovere le acque pescando dalla panchina, con Tumminello e Liotti che prendono il posto di Galabinov e Bellomo.

L'ultima mezz'ora di gara però è un lungo sbadiglio che accompagna al fischio finale. Il derby tra Crotone e Reggina termina 1-1, prova opaca quella della formazione di Aglietti che ad inizio ripresa ha avuto il suo quarto d'ora di 'celebrità' durante il quale avrebbe potuto raddoppiare. Giusto il risultato finale per quanto prodotto complessivamente dalle due squadre nel corso della gara.

Nel prossimo turno, in programma sabato 18 settembre, gli amaranto (saliti a quota 5 punti in classifica) tornano al Granillo e ospiteranno la Spal.