Reggina, Denis: 'Espulsione esagerata che ci ha condizionato. A tratti abbiamo dominato'

"Ci sono dei momenti nei quali l'attaccante che vive dei gol non riesce a colpire"

L'attaccante della Reggina, Germàn Denis, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni ai microfoni della stampa al termine della gara tra gli amaranto e la Spal, conclusasi sul punteggio di 1-0 in favore degli avversari grazie ad una rete di Castro al minuto numero 31 della prima frazione di gara.

"Purtroppo è un momento storto, capita negli attaccanti. L'unico modo per sistemare le cose è lavorare. Abbiamo fatto tanto, l'importante è che si sia lottato fino all'ultimo. A tratti sembravamo noi in superiorità numerica.

Non c'è problema di pressione, a volte la frenesia ci porta a fare la scelta sbagliata. Prima o poi girerà. Se manca l'intesa? No. Ci sono dei momenti nei quali l'attaccante che vive dei gol non riesce a colpire. E' capitato altre volte di stare diverse giornate senza segnare, ma quello non mi preoccupa. Mi dispiace per la gente che sta a casa a soffrire, ci manca la spinta del pubblico che manca.

Sull'espulsione di Menéz? Provvedimento esagerato, non mi è sembrato un insulto. Poteva tranquillamente ammonirlo e magari parlargli. Bisogna capire determinati momenti di gioco anche dalla nostra parte. Ci ha condizionati."