Reggina: hanno veramente colpito le dichiarazioni di Folorunsho

"La compattezza è tutto, non solo il gruppo squadra. Parlo di società, dirigenti, tifosi"

Sfiorata la vittoria. La Reggina passa in vantaggio per la nona volta in questa stagione, per la sesta non riesce ad ottenere il successo. A Vicenza è stato il solito errore individuale a condizionare il risultato, Plizzari, purtroppo, si è ripetuto dopo il Cittadella, con un errore in questa circostanza ancora più grossolano.

Il pareggio non cambia la classifica ma serve molto

Il punto non cambia la classifica degli amaranto, restituisce però un pizzico di morale in più, ma è la prestazione complessiva che rende tutti meno pessimisti rispetto a qualche giorno addietro. E tra i grandi protagonisti della giornata, emerge il centrocampista Folorunsho che, al termine della gara ha rilasciato alcune dichiarazioni veramente interessanti.

La settimana dei dialoghi ed il messaggio al presidente ed ai tifosi

"In settimana abbiamo parlato tanto. Inutile nasconderci, le cose non stanno andando bene e vanno trovate le soluzioni per tirarci fuori da questa situazione e riprendere il nostro cammino, non meritiamo questa posizione in classifica. Purtroppo stiamo facendo tanti sbagli che ci costano poi il risultato delle partite. L'unica modo per venirne fuori è lavorare, seguire i consigli del mister e dare di più, per rispetto della gente di Reggio, della presidenza che ha scommesso su di noi ed anche per noi stessi".

Il gruppo è tutto e non solo quello della squadra

"Spero di vedere un Folorunsho ancora migliore rispetto a questa prestazione che voi ritenete ottima soprattutto nel primo tempo. Il mio obiettivo è quello di migliorare sempre, ogni gara cerco di dare sempre il massimo, ce la metto tutta. Prima viene la squadra e poi la prestazione personale. In questi casi la compattezza è tutto, non solo il gruppo squadra, ma la società, i dirigenti, i tifosi, tutti uniti, altrimenti non se ne esce. Con il Vicenza è stata data una bella risposta, ma adesso è necessario dare seguito con la Reggiana".