Reggina, Folorunsho spiega il perchè di quei cali nel secondo tempo

Il forte centrocampista della Reggina ringrazia i tifosi e parla di Menez

Per rendimento è certamente uno dei migliori della Reggina in questo girone di andata e per tutti la piacevole sorpresa. Folorunsho è stato ospite di "Passione Amaranto", questi alcuni passaggi del suo intervento:

Grandi primi tempi per la Reggina, poi il calo. Perchè?

"Una volta andati in vantaggio è come se ci sentissimo appagati e proviamo a gestirla. Ma è un atteggiamento sbagliato perchè gli avversari ti pressano e la qualità in questo campionato è tanta fino a prendere gol. Dobbiamo tenere sempre noi il controllo del gioco ed il mister sta lavorando molto su questo. Siamo i primi a renderci conto di questo ripetersi di situazioni che viviamo in campo, non resta che impegnarci ad eliminare questo problema senza inventarci alibi. Serve maggiore concentrazione, ci stimoliamo e ci incitiamo a vicenda moltissimo prima di entrare in campo nel secondo tempo, bisogna invertire la rotta. Non credo sia un problema fisico o mentale, ma semplicemente di gioco, abbiamo un mister molto capace e siamo sicuri che a breve risolveremo il tutto".

I tifosi, l'affetto ed il futuro

"Ringrazio la città di Reggio perchè i tifosi mi hanno accolto benissimo e sempre coccolato. Ricambierò con le prestazioni ed il massimo impegno in campo, parlare di futuro è prematuro perchè davanti abbiamo ancora un campionato difficile ed una situazione dalla quale tirarci fuori. Gioco dove posso dare una mano alla squadra. Ho sempre fatto il mediano o la mezzala, mai il ruolo di quest'anno, ma ripeto, sono sempre a disposizione".

Menez grande giocatori, i nuovi hanno fame

"Jeremy Menez è un grande professionista, la sua carriera non nasce per caso, ma perchè è un grandissimo calciatore e sa bene come gestirsi. Avremo un Menez determinante in questo girone di ritorno. Micovschi, Lakicevic, Nicolas, sono tutti giocatori ben accolti dal gruppo, hanno fame e voglia di giocare per il bene della squadra".