Reggina, Foti: 'Luca Gallo è venuto a trovarmi. Corazza? Fossi io il presidente...'

"Il calcio a Reggio tra il 2015 ed il 2018? Meglio non pensarci. Per fortuna è arrivato l'attuale presidente"

In onda su Video Touring il consueto appuntamento del mercoledi con "Momenti Amaranto". Tra gli ospiti l'ex presidente della Reggina Lillo Foti, questi alcuni passaggi del suo intervento: "Vedere la Reggina in testa è un effetto di cui la città ne aveva bisogno. Bisogna riconoscere a tutta la parte operativa della società di aver messo in piedi una squadra che sta riscuotendo consensi e andando avanti per quelli che sono gli obiettivi.

Non l'ho mai vista, ma tutti ne parlano in maniera straordinaria, d'altronde una squadra che non ha mai perso, che ha vinto sei partite consecutive ed è prima in classifica..

Cosa penso del periodo 2015-2018 del calcio a Reggio? Forse meglio non pensarci, fare tabularasa. Alla fine per fortuna è arrivato Gallo, è tornato l'entusiasmo, è stata intrapresa la strada giusta. E' venuto a trovarmi il presidente Gallo, mi ha chiesto dei consigli, ma il calcio è strano e tutti gli avvenimenti bisognerebbe viverli di persona. Sul piano dei comportamenti il presidente è stato ineccepibile.

Corazza ha fatto 12 gol in quattordici partite. L'avrei già venduto (ride). E' vero, Mazzari se ne risentì molto quando andò via Leon, ma ne arrivarono altri forti, erano stati già presi.

Doumbia è un calciatore che se sta bene può dare un contributo importantissimo. Capace di saltare l'uomo, veloce. In questo momento va sostenuto, aiutato perchè ha delle qualità che alla Reggina possono tornare utili. Sul mercato ritengo che se dovessero andare ancora avanti così le cose, si può pensare di lavorare già per la prossima stagione.

A Toscano va riconosciuta bravura e capacità".

 

Seguici su telegramSeguici su telegram