Reggina: la sentenza, l'interesse per il marchio e nuovi scenari che si aprono

L'attuale società ha posto l'acquisizione del brand come priorità. Nel frattempo la squadra lotta per un posto nei play off

Ristobottega

La sentenza della Corte d’Appello sull’omologa della Reggina 1914, ha tenuto banco per tutta la giornata di ieri, se ne discute ancora e se ne ancora per molto perché i contenuti soprattutto quelli che si è deciso di inviare alla Procura sono pesanti e da accertare.
E c’è molta attenzione anche per quello che riguarda la questione marchio. Se ne parla dall’inizio della nuova stagione, i tifosi lo ricordano al patron Ballarino ogni settimana, dentro le trasmissioni sportive si discute soprattutto di questo. La società lo ha ripetuto tantissime volte, quello dell’acquisizione del brand Reggina è tra le priorità insieme alla denominazione. Due grossi personaggi si stanno muovendo per arrivare all’obiettivo, ha dichiarato qualche giorno addietro il DG Ballarino, ora bisognerà attendere la nomina del curatore per capire come procedere. Anche le interlocuzioni con la Federazione sono state avviate da tempo sul discorso denominazione.

L’ex presidente della Sampdoria Massimo Ferrero ha dichiarato pubblicamente di volersi candidare per l’acquisizione del marchio, insomma una vicenda tutta da seguire. Di sicuro sulla Reggina l’interesse esiste, per fortuna, adesso bisogna vedere quali saranno gli scenari.
Nel frattempo c’è la squadra amaranto che continua in questo suo percorso caratterizzato da alti e bassi. Da Vibo si è tornati nuovamente ridimensionati e consapevoli di essere decisamente più indietro rispetto alle tre di testa. Rimangono sei giornate alla fine della stagione e la posizione all’interno della griglia play off è tutta da conquistare nonostante il quarto posto e due piccoli vantaggi: quello dei punti e dei riposi già effettuati. Ma l’andamento della squadra in fatto di risultati e prestazioni non lascia tranquilli e molto della qualificazione passa dalle prossime due partite, quelle che si giocheranno giovedi al Granillo con l’Akragas e soprattutto quella successiva in trasferta con il Real Casalnuovo.