Reggina: nel ricordo dell'andata, contro la Spal con il dubbio Menez

Tanti esterni a disposizione di mister Baroni. Altra panchina per il francese?

Thiago Cionek, ex di turno, ha dichiarato di voler continuare a vincere con la sua Reggina ed in particolare per sabato pomeriggio ha manifestato il desiderio di riscattare quel passo falso dell'andata che ancora grida vendetta. Si ricorderà, infatti, che la squadra amaranto in quella circostanza venne fortemente penalizzata da una espulsione di Menez, reo di aver reagito ed offeso uno dei collaboratori del direttore di gara, costringendo la Reggina a giocare in dieci uomini. Nonostante questo e dopo il vantaggio della Spal, la compagine allora guidata da mister Toscano riuscì a fare un grande secondo tempo, fallendo anche un calcio di rigore con Denis.

Reggina e Spal, due momenti diversi

Le circostanze adesso sono completamente diverse, nel senso che anche sul piano psicologico la Reggina, pur avendo un organico meno attrezzato, arriva meglio al confronto. Intanto perchè reduce da una serie positiva di sei turni, con un allenatore differente e finalmente più matura. Al contrario della Spal che, invece, non vince da sei turni ed in occasione dell'ultima trasferta sul campo del Vicenza, in vantaggio di due reti si è fatta raggiungere ed ha rischiato anche di perdere. Baroni ha recuperato praticamente tutti gli effettivi del suo organico e per la prima volta nelle decisioni avrà solo l'imbarazzo della scelta. C'è molta curiosità nel capire se per la seconda gara consecutiva proprio Menez, protagonista in negativo dell'andata, verrà ancora collocato in panchina per scelta tecnica o tornerà titolare. Sulle corsie esterne adesso sono in tanti e se dovesse recuperare come sembra anche Montalto, si aggiungerebbe Rivas, contro il Pordenone schierato come attaccante.