Ex Reggina, Oshadogan: 'Quella frase di Foti indimenticabile. Era il nostro papà'

L'ex difensore amaranto parla anche della città, dei tifosi e di tutti i campioni di quella squadra

Intervistato dai colleghi del sito gianlucadimarzio.com, l’ex difensore della Reggina Joseph Oshadogan, parla del suo lungo percorso nel mondo del calcio, le difficoltà, ma anche le tante soddisfazioni raccolte nel corso della sua carriera, oggi fa scouting internazionale e tra i tanti racconti, parla della sua indimenticabile esperienza vissuta con la maglia amaranto:

“Mi è rimasta nel cuore l’accoglienza del presidente Lillo Foti all’aeroporto di Reggio Calabria, quando il massimo dirigente disse: “sei arrivato nel club più forte del mondo”.

Mi disse proprio così, era un romantico del calcio. Proprio come Franco Sensi o Romeo AnconetaniC’erano tanti talenti. Penso a Baronio, Pirlo, Mozart, Cozza, Belardi.

Foti ci faceva sentire importanti, aveva dei valori. A Reggio siamo sempre scesi in campo con la città e con i tifosi, la prima stagione fu meravigliosa. Nel 2000 ci davano retrocessi a dicembre e arrivammo 12esimi, Foti era il ‘papà’ che portò la squadra alla salvezza”.

Seguici su telegramSeguici su telegram