Reggina-Parma: diversi i motivi per essere presenti. I giocatori vogliono tanti tifosi

Per l'incontro di domenica pomeriggio, la società spera nella massiccia risposta di pubblico

I primi appelli sono partiti un attimo dopo l'ultima gara giocata dalla Reggina. La presenza dei mille tifosi al Menti di Vicenza è stata esaltata dai giocatori amaranto e sottolineata come elemento fondamentale per il raggiungimento della prima vittoria esterna stagionale. E' la storia della Reggina a raccontare che tutte le grandi imprese compiute hanno avuto sempre il supporto essenziale dei tifosi, straordinari anche nei momenti di difficoltà. E' vero, siamo solo alla nona giornata di campionato (la prossima), nessun obiettivo da raggiungere nell'immediato se non il desiderio di dare continuità ai risultati e proseguire la scalata in classifica.

Il Parma di Buffon, i prezzi accessibili

I presupposti affinchè il Granillo presenti un colpo d'occhio come i bei tempi ci sono tutti. Già detto della prima vittoria esterna della stagione, dovrebbe essere anche il blasone dell'avversario a rendere più suggestivo il match e quindi il coinvolgimento. Arriva il Parma di Gigi Buffon, altra mitica figura del calcio italiano, una compagine retrocessa dalla serie A e costruita per vincere subito. Un avvio assai deludente per i ducali con il tecnico Maresca già in discussione. Se insieme al sentimento vogliamo aggiungere anche un motivo più pratico, possiamo dire che i prezzi sono decisamente abbordabili. La politica della società dopo le prime due giornate, è stata quella di andare incontro ai tifosi, aggiungendo nuove iniziative come quella per gli Under 18. E poi la voglia di rivedere la Reggina dal vivo, tenuto conto che l'ultimo confronto al Granillo tra sosta e doppia trasferta, la squadra amaranto lo ha giocato lo scorso 25 settembre.