Ancora Folorunsho e la Reggina batte il Pordenone

Decisivo l'ingresso in campo di Bellomo, protagonista di un grande assist

Tre punti pesantissimi per la Reggina, grazie alla solita prodezza del solito Folorunsho, servito splendidamente da Bellomo, entrato in campo nel secondo tempo. Una vittoria che consente agli amaranto di uscire dalla zona pericolo ed ora guardare alle prossime gare con più serenità.

Primo tempo

Mister Baroni anche questa volta è costretto a scelte forzate. Il forfait di Montalto all'ultimo momento, lo ha costretto a ridisegnare il reparto offensivo, con Micovschi titolare e Rivas falso centravanti, Menez in panchina.

Al quarto minuto un calcio di punizione dal limite per il Pordenone per un fallo evitabile di Cionek, batte Butic e la palla sbatte sulla barriera. Per vedere un'altra conclusione bisogna aspettare il ventunesimo con la sponda di Rivas per Edera ben piazzato, colpisce male e palla lontanissima dallo specchio. Nell'azione successiva perde malamente palla Crisetig in mezzo al campo, conquista e conclude Biondi, palo interno, la Reggina si salva. Poco dopo la mezz'ora direttamente su calcio d'angolo la Reggina sfiora il vantaggio. Batte Edera, pallone che attraversa tutta l'area, arriva Crisetig che defilato batte di piatto e scheggia il palo. Prima vera opportunità per gli amaranto. Rimane l'unica e l'ultima del primo tempo.

Secondo tempo

Subito Denis e Bellomo nella seconda parte con Rivas e Micovschi scelti per uscire dal rettangolo di gioco, entrambi impalpabili nella prima frazione. Al primo vero affondo del secondo tempo, una ripartenza feroce di Edera che trova Bellomo sulla corsia di destra, straordinario il filtrante per il solito Folorunsho che entra da dietro e mette dentro la sua quinta marcatura stagionale. Reggina in vantaggio. Al trentesimo grande conclusione di Morra, entrato per Biondi, dalla distanza, pallone deviato che sfiora il palo con Nicolas battuto. Ad un minuto dalla fine del tempo regolamentare Okwonkwo sbaglia clamorosamente il gol del due a zero, a tu per tu con il portiere, ancora servito da Bellomo. La Reggina stringe i denti e porta a termine una vittoria preziosissima.