Reggina: contro la Salernitana due assenze pesanti ed un dubbio

Aspetti positivi e negativi della Reggina in occasione della gara contro il Frosinone

Ci sentiamo di sostenere l'analisi di fine gara di mister Baroni: "Ci sono stati aspetti positivi ed altri meno". In effetti è proprio così.

Reggina, gli aspetti positivi del match

Di positivo c'è l'ennesima prestazione della squadra nella prima parte di gara come succede ormai dall'inizio di questa stagione. Messo sotto il Frosinone, una delle compagini più forti del torneo e tra le candidate alla promozione. C'è stato l'esordio di Lakicevic, sfortunato nell'episodio del rigore, la buona prestazione di Micovschi e quella più attesa di Menez. Per Folorunsho il terzo gol della stagione, a conclusione di un'azione bellissima. Va sottolineato anche il ritorno in campo di Plizzari dopo quegli errori che gli erano costati il posto ed il giovane scuola Milan ha risposto alla grande in almeno tre circostanze. Tra gli aspetti positivi, anche quello di essere tornati a casa con un pari, rispetto a tutte quelle volte in cui è invece arrivata la sconfitta.

Reggina, gli aspetti negativi del match

Quello che balza maggiormente all'occhio è il solito calo complessivo nella seconda parte. E' passato un intero girone, c'è stato il cambio in panchina ed anche diverse novità dal mercato, ma il copione delle gare rimane sempre uguale. Calo fisico, aspetto mentale, maggiore pressione degli avversari? Forse tutto insieme, ma è un problema che va risolto. E poi i cambi. Baroni lo ha detto a chiare lettere. Gli altri riescono a modificare il volto dell'incontro con i cambi la Reggina no ed allora in questa settimana sono attese novità dal calciomercato, il tecnico ha bisogno di almeno due attaccanti, un centrocampista e forse un altro esterno. Per chiudere, la nota dolente delle ammonizioni. Prima o poi dovevano arrivare avendo cinque calciatori in diffida. I gialli per Crisetig e Di Chiara costeranno carissimi, entrambi salteranno la sfida di lunedi contro la Salernitana. Due elementi che oggi appaiono insostituibili. Il dubbio riguarda Nicolas. Uscita dopo il primo tempo per un problema alla schiena, si spera di recuperarlo.