Reggina: Taibi sulla composizione del girone e sulle ambizioni amaranto

"Avrei fatto una scelta diversa". Poi il DS fa il punto sulle favorite per la promozione in B

Come spesso accade, a fronte di una decisione si scatenano poi le varie opinioni, favorevoli e contrarie. Nel caso della suddivisione dei gironi della serie C, tutti d’accordo sulla disparità evidente nella composizione con soprattutto quello C, che vede un concentrato di squadre di alto livello, dover battagliare per un solo posto che varrà la promozione. Abbiamo chiesto un parere al Ds della Reggina Massimo Taibi:

“Mi sembra abbastanza evidente che il girone che ci vede protagonisti sia molto forte. Già la presenza di Bari, Catania, Catanzaro, era abbastanza significativa, adesso hanno pure inserito Ternana e Teramo facendolo diventare durissimo.

Non ci resta che prenderne atto, fermo restando che lo affronteremo con decisione e la massima convinzione, si lotterà in almeno sei o sette squadre per il vertice e la Reggina sarà tra queste. Insieme al blasone vedo organici super attrezzati e veramente forti, basta dare un’occhiata a quelli di Bari e Ternana per esempio per capire che si tratta di compagini con tanti elementi di categoria superiore.

Come si colloca tra queste la Reggina? Non mi piace fare classifiche, insieme a quello che si vede oggi sulla carta, ci sono poi una serie di componenti che faranno la differenza nell’arco della stagione, oggi è molto complicato azzardare delle ipotesi, forse Bari e Ternana davanti, ma ripeto, ce la giocheremo tutti fino alla fine.

Personalmente avrei diviso i gironi in maniera più equilibrata, è un peccato che di tutte queste squadre forti e che hanno investito tanto, solo una riesca a vincere il campionato”.

Seguici su telegramSeguici su telegram