Reggina, Toscano: 'Il Granillo è sempre un vantaggio. Con la Vibonese due assenti'

"Spero di poter vedere presto anche Rivas e Paolucci. Ho i soliti dubbi in due reparti"

Ad un giorno dalla sfida tra la Reggina e la Vibonese, il tecnico Toscano, secondo programma, ha incontrato i giornalisti per la presentazione dell’incontro: “Abbiamo messo alle spalle la partita di Bari esattamente il giorno dopo. E’ una squadra che sta acquisendo consapevolezza ma con ampi margini di miglioramento.

Si ha la possibilità di giocare invece quella di domani davanti al pubblico di casa e questo per noi è sempre un vantaggio. Nel corso della settimana abbiamo analizzato pregi e difetti e l’applicazione del gruppo come sempre è stata massima, lo ribadisco sempre anche ai miei ragazzi.

Bellomo o Sounas è solo un cambio di caratteristiche dei due giocatori, ma l’idea tattica rimane intatta. Lo stiamo facendo senza cambiare altro per mantenere sempre un certo assetto, tutti mettono le proprie qualità al servizio della Reggina. La cosa essenziale è sempre l’interpretazione di ogni gara.

La Vibonese? Ha un allenatore che riesce a far giocare bene le sue squadre. Nelle ultime gare ha cambiato qualcosa, quando sono in possesso di palla hanno delle idee, per questo è necessario rimanere sempre concentrati e attenti. Il nostro gruppo ha un alto potenziale che ancora deve venire fuori, qualcuno per diversi motivi non lo ha espresso completamente, ma si può crescere moltissimo. Spero presto di poter vedere all’opera Rivas, Paolucci e qualche altro.

Le scelte dipendono sempre dalla partita che si gioca, per caratteristiche e modulo tattico dell’avversario. Gli avvicendamenti sono normali anche perchè l’organico è composto da 23 giocatori di alto livello.

Denis ha avuto un problema muscolare prima della gara di Bari e chiaramente non abbiamo nessuna intenzione di rischiarlo. Si sta curando con particolare attenzione e speriamo di averlo nel più breve tempo possibile. Rolando non sarà della partita per un affaticamento. In attacco ho i soliti dubbi e un elemento del centrocampo”.

 

Seguici su telegramSeguici su telegram