Reggio, boom di visitatori per Arte in Movimento

Grande successo per gli artisti reggini protagonisti dell’evento

Giunge al termine con un boom di visitatori presso la Pinacoteca Civica di Reggio Calabria, venerdì 7 gennaio 2022, il terzo appuntamento con “Arte in Movimento” il gruppo libero di artisti coordinato da Rosa Lia Amore.

Presente nella giornata conclusiva il Consigliere comunale e Presidente della Commissione Bilancio Mario Cardia: 
“Unire cultura e impegno civile: questo è il più grande merito di Arte in Movimento attraverso le splendide opere degli artisti reggini, un grazie a Rosa Lia Amore e a tutti gli artisti protagonisti”.

La mostra collettiva ha visto la partecipazione  dei seguenti artisti:

Rosa Lia Amore - La forza dei colori, a contrasto nei volti rappresentati dall’artista, dona una luce profonda agli sguardi, che attraversano gli occhi dell’osservatore in maniera decisa e intraprendente. L’animo dell’artista caratterizzato da determinazione e dolcezza emerge con vitalità, condividendo generosamente tramite un sapiente uso della pittura i propri stati d’animo.

Tony Giuffrè - L’uso sapiente del colore dona all’opera un senso di smaterializzazione delle forme. L’inserimento del testo permette al fruitore di cogliere inconsapevolmente molteplici messaggi con un solo colpo d’occhio. Un segno delicato e ammaliante come una musica.

Domenico Manti - Il mistero delle sue opere conferisce un valore aggiunto ai simboli, che l’occhio immediatamente coglie come familiari. I colori accesi, accostati a toni di grigio, fanno emergere la figura all’interno dell’opera, come se si trattasse di uno scrigno ricco, afflitto da qualcosa che lo opprime.

Nicola Oriente - Un desiderio di espansione racchiuso in dei limiti, che vengono oltrepassati dall’uso sapiente di rebus, che trasmettono un messaggio quasi subliminale al fruitore, trascinandolo all’interno delle opere.

Giuseppe Iaria - Un’esplosione di colori e di pennellate materiche, che portano il fruitore a perdersi oltre il varco del reale, per andare a contemplare orizzonti sempre più complessi.

Carolina Malacrinó - La delicatezza delle forme nulla toglie alla forza simbolica ed espressiva, che emerge da opere ricche di vita e di luce, che sembrano proiettarsi magneticamente a un passo dall’osservatore.

Domenica Cosoleto - La violenza del rosso mette in risalto luci e ombre delle argomentazioni simbolicamente esposte nelle opere. L’invisibile, che diviene visibile, segue lo sguardo del fruitore, catturandolo senza possibilità di uscita.

Carmelo Viglianisi - La pittura materica permette al fruitore di addentrarsi nei meandri dell’opera, dando un senso di realtà cruda e, allo stesso tempo, intangibile e in espansione.

Massimiliano Carrozza - Opere d’arte da indossare con malizia; pezzi unici curati nel minimo dettaglio, che superano in bellezza e in valore artistico i comuni gioielli, che si è soliti sfoggiare e ciò per l’originalità delle forme.

Daniele Chiovaro - Intensi giochi di colore, sapientemente impressi nell’opera, fanno compiere un viaggio oltre i limiti del conosciuto e della tela. Un universo in espansione, che porta il fruitore a riflettere su se stesso e su tutto ciò su cui valga la pena di indagare.

Alfonso Naimo - Il susseguirsi di forme, impregnate di contrasti, creati dai colori primari, ammaliano il fruitore, incatenandolo nelle serie di elementi, che celano al loro interno molteplici simboli da scoprire.

Angela Tripodi - La magia sprigionata dalle mani dell’artista dà forma, attraverso l’antica tecnica del tombolo, a elementi originali e accattivanti, che denotano energia ed eleganza, racchiusi in un filo.

Un’occasione preziosa per i cittadini e non solo per poter fruire gratuitamente di preziosi elaborati artistici nella nostra amata Reggio Calabria.