Reggio - Atti vandalici in centro città, Brunetti: 'Sono solo imbecilli. Piazza Italia abbia un maggiore controllo'

Paolo Brunetti esprime nuovamente la propria solidarietà alla Cooperativa e non risparmia gli autori del gesto: 'Sono solo imbecilli'

"Quanto successo ieri è di una gravità inaudita. E' stato violato un presepe all'interno di un'area centrale come piazza Italia in cui sono presenti i palazzi istituzionali e quello del Governo".

Il sindaco facente funzioni di Reggio Calabria Paolo Brunetti torna sul grave atto vandalico di ieri contro il presepe realizzato dai ragazzi disabili della Cooperativa Sociale Libero Nocera.

"Oltre ad essere un sacrilegio, il gesto è un affronto alla città e tutti i cittadini si devono indignare. Tra l'altro l'atto vandalico mette in ginocchio una cooperativa da sempre impegnata nel territorio per tutelare i diritti dei più deboli".

Il 22 novembre è stato imbrattato il basamento della statua di Piazza Italia, poi è stata danneggiata una delle lastre di vetro che protegge l'area archeologica dell'ipogeo. Infine la distruzione del presepe artigianale.

"Mi rivolgo anche alle altre istituzioni oltre che al Comune. Venga monitorata maggiormente e meglio piazza Italia. Quello del presepe non è stato l'unico episodio. Sta succedendo qualcosa di particolarmente grave e vi è l'obbligo da parte delle istituzioni affinchè si possa avere un maggiore controllo in quest'area".

Paolo Brunetti infine ringrazia nuovamente la Cooperativa sociale Libero Nocera e non risparmia gli autori del gesto:

"La solidarietà va alla Cooperativa che continuiamo a ringraziare per il lavoro che svolge in città. La ribellione mostrata però la deve avere anche tutta la città nei confronti di alcuni imbecilli, non saprei definirli diversamente. Imbecilli che devono scomparire da questa città".