Reggio, i consiglieri FI alla scoperta delle incompiute

Tour fra le incompiute di Reggio Calabria per i consiglieri di Forza Italia

I consiglieri comunali di Forza Italia Federico Milia, Antonino Caridi e Antonino Maiolino in tour sulle "incompiute" della città.

Le opere incompiute di Reggio Calabria

Condera Forza Italia

Federico Milia, Antonino Caridi e Antonino Maiolino, consiglieri comunali di Forza Italia si sono espressi in merito alle opere incompiute della città di Reggio Calabria. In una nota congiunta hanno dichiarato:

"Abbiamo deciso di organizzare un tour delle incompiute presenti in tutta la Città, oggi abbiamo iniziato con il primo appuntamento al campo di calcio di Condera.
Era il 5 agosto 2020 quando il Sindaco Falcomatà ed il suo assessore ai lavori pubblici Muraca hanno consegnato i lavori del nuovo campo da calcio del quartiere Condera.
Finanziato con ben 2 milioni di euro a valere sui “Patti per il Sud”, l’intervento prevedrebbe la realizzazione di un impianto sportivo completamente nuovo e che si attenga alle norme di sicurezza di ultima generazione, dove un tempo sorgeva il vecchio campetto di calcio in terra battuta dove si sono forgiati anche giocatori professionisti".

"Ben 6 mesi fa un sopralluogo in pompa magna, con il Sindaco accompagnato da suoi “boys” Muraca, Brunetti e Latella, per pubblicizzare la consegna di questi lavori. Eppure quella è stata l’ultima volta che qualcuno ha calcato il terreno di questo campetto. In realtà ad oggi non è neanche l’ombra di un cantiere".

"Fumo negli occhi dei reggini"

"Ricordiamo che su questo posto sarebbero state previste spese per 2 milioni di euro. Non una semplice distesa di erbetta sintetica e due porte. Sulle carte trattasi di “un centro sportivo polivalente, con misure regolamentari previste per le competizioni agonistiche, provvisto di spogliatoi ed ampia gradinata”. Oltre questo, “servizi igienici per il pubblico, adiacente parco giochi con area ludica per i più piccini ed ampio parcheggio di circa 500 mq a corredo”.

"Sempre lo stesso progetto prevedrebbe anche la riqualificazione dell’intera area circostante il centro sportivo, abbandonata da decenni.
Era il 5 agosto 2020, quel sopralluogo non fu altro che il becero inizio di una campagna elettorale. Improntata su tanto fumo gettato negli occhi dei reggini. Millantando opere compiute e promettendo progetti sfavillanti… come questo campetto, ancora fermo allo stato di tanti anni fa.
Continueremo ogni settimana a sottoporre all’attenzione della Città e dell’amministrazione tutte queste situazioni che non meritano di essere poste in secondo piano".