Reggio, evacuazione edificio ASP: ecco cosa è successo

Una fuga di gas la causa dell'evacuazione all’edificio Asp di via Willermin a Reggio Calabria. Nessun vaccino è stato danneggiato

Una fuga di gas è stata la causa che ha fatto scattare l’allarme venerdì mattina all’Asp di via Willermin a Reggio Calabria. A spiegare i dettagli di quella mattinata confusa, ai microfoni di Citynow, il dottor Sandro Giuffrida, Direttore dell’ U.O.C. Igiene e Sanità pubblica.

Una fuga di gas la causa dell'evacuazione all'Asp

vigili del fuoco via willermin

La fuga di gas ha scatenato momenti di panico e disordine all’Asp di via Willermin, costringendo gli operatori a riversarsi in strada.

L'edificio dell’azienda sanitaria provinciale è stato fatto evacuare a seguito di un allarme scattato dall’interno dei locali della stessa struttura. Il direttore Giuffrida ha così spiegato l’accaduto:

"I vaccini vengono tenuti in congelatori a -80°, strumenti molto particolari. C’è un sistema che permette di mantenere la temperatura costante per diverse ore, anche quando va via l'energia elettrica. Una di queste bombole, che 'stanno attente alla refrigerazione', si è mossa trascinando un tubo di collegamento che a sua volta si è scollegato, facendo uscire un po’ di gas che ha fatto scattare l’allarme. Sono ovviamente intervenuti anche i Vigili del Fuoco per controllare comunque tutto il perimetro".

Nessun vaccino è stato danneggiato o compromesso

Vaccino

"Ci tengo a precisare, conclude Giuffrida, che nessuna dose di vaccino è stata compromessa o danneggiata. I congelatori erano collegati e perfettamente funzionanti. E’ importante chiarire che c’è un sistema di backup che interviene in caso di emergenza, ma non è stato questo il caso. E’ stato semplicemente un guasto con una leggera fuoriuscita di gas".