Hospice Via delle Stelle, gli operatori: "Abbiamo svolto un lavoro impeccabile"

"L'Asp ha intenzione di continuare a mantenere la struttura attiva, mandando però a casa i lavoratori". Le parole di un'assistente sociale della struttura

Gli operatori dell'Hospice scendono in piazza per manifestare davanti la Prefettura di Reggio Calabria. Ad accompagnarli in questa triste vicenda tantissimi cittadini e associazioni del territorio che, sin dalla prima conferenza stampa, si sono schierati al fianco della struttura di cure palliative.

La Fondazione 'Via delle Stelle' in questi anni ha fornito servizi di eccellenze ai reggini ed ai calabresi in generale, tanto da smuovere le coscienze di politici e istituzioni.

Nel sit in di piazza Italia a raccontare la storia ai microfoni di CityNow è un'assistente sociale dell'Hospice, Felicetta Zizza:

"Noi stiamo operando senza contratto, l'Asp è debitrice nei nostri confronti per tutto il periodo del 2019. Secondo quanto emerge dalla nota dell'azienda ospedaliera reggina c'è l'intenzione di continuare a mantenere la struttura attiva, mandando però a casa i lavoratori che, fino ad oggi, hanno contribuito a tenerla in vita".

L'assistente sociale prosegue:

"Questo non è assolutamente possibile perchè l'esperienza, i titoli, la professionalità che abbiamo dimostrato in questi anni nell'affrontare la cura del malato terminale non è qualcosa di così semplice da trovare altrove. Noi garantiamo competenza, servizio h24, giorni festivi, feriali, personale all'altezza della situazione e lo dimostra la cittadinanza a nostro favore. Abbiamo sempre lavorato bene". 

Seguici su telegramSeguici su telegram