Reggio, rivoluzione in centro: isola pedonale in via Marina alta

L'amministrazione ha messo in conto i disagi alla circolazione ed ha in mente un piano per la stagione estiva

La proposta è arrivata all'amministrazione comunale da parte di un gruppo di imprenditori di Reggio Calabria e, nella giornata di ieri, la Giunta ha approvato il progetto che renderà la via marina alta un'isola pedonale. Un cambio radicale in vista della stagione estiva, ma anche della ripartenza dell'economia in seguito ad un blocco, dovuto alla pandemia, che per i ristoratori, i particolar modo dura da oltre un anno.

La via marina alta si trasforma in isola pedonale

Lungomae

A dare l'annuncio è stato il sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà, attraverso la sua pagina Facebook:

"Niente è impossibile, se ci si impegna e si crede nella bellezza della propria città. Ieri la giunta comunale ha approvato la proposta, di un gruppo di imprenditori della nostra città, di rendere isola pedonale una parte del Corso Vittorio Emanuele III (la via Marina Alta) per realizzare dehors, ovvero ombrelloni, tavolini e sedie all’aperto su pavimentazione rimovibile".

Il primo cittadino si è mostrato consapevole dei disagi alla circolazione che questa decisione potrebbe causare, ma ha fornito anche la soluzione al problema:

"Sarà una delle novità dell’estate, all’inizio dovremo abituarci e so già che ci saranno disagi perché la parte bassa sarà a doppio senso di circolazione e posso immaginare le critiche che pioveranno".

Falcomatà: "Grazie ai commercianti"

Sindaco Giuseppe Falcomatà

Il sindaco Falcomatà ha voluto ringraziare gli imprenditori reggini che si sono fatti avanti con un'iniziativa propositiva che guarda al futuro della città:

"Però sento di ringraziare i commercianti che hanno fatto questa proposta e che sono un esempio di cittadinanza attiva e di come bisogna fare squadra per raggiungere risultati.

Le prossime settimane saranno determinanti per sostenere le attività economiche, sia quelle che aprono per la prima volta, sia quelle che stanno riaprendo dopo mesi di chiusura".

Il sindaco ha concluso:

"Noi siamo pronti a farlo perché sappiamo che, mai come adesso, ci vuole coraggio ad aprire e a far vivere o rivivere un’attività. E siamo convinti che questo ci consentirà di goderci di più la città e le iniziative che ci saranno quest’estate".