Reggio, nasce il 'Libro sospeso' da destinare ai detenuti del carcere di Arghillà

Per partecipare sarà sufficiente recarsi nelle librerie aderenti, anche online, acquistare e donare un libro.

Partendo dall’idea di un detenuto, nasce il “Libro sospeso” da destinare alla biblioteca della Casa circondariale di Arghillà (Reggio Calabria), con l’obiettivo di implementare e rinnovare il patrimonio e dare nuove opportunità di crescita all’Istituto, diretto dalla direttrice dr.ssa Roberta Velletri e dalla dr.ssa Marianna Stendardo.

Un’esperienza liberatoria, per la mente e per l’anima, un ponte ideale di connessione culturale con l’esterno e con le infinite peculiarità catartiche della lettura soprattutto se condivisa, in forma asincrona e anonima, con chi ha scelto, acquistato e donato i libri che andranno ad arricchire la biblioteca carceraria che ha indubbi margini di miglioramento in termini di qualità e di varietà dell’offerta.

Per partecipare sarà sufficiente recarsi nelle librerie aderenti – anche online – , acquistare e donare un libro, che verrà poi ritirato e versato dai volontari impegnati nell’iniziativa.

Il progetto è coordinato dalla dr. Maria Rosa Foti, funzionaria dell’Area trattamentale, e realizzato in collaborazione con le scuole che erogano l’attività didattica presso l’Istituto penitenziario: il CPIA Centro Provinciale Istruzione Adulti “Stretto Tirreno-Ionio”, diretto dal dr. Gaetano Marciano, il Liceo Artistico “Preti/Frangipane”, diretto dalla prof.ssa Catena Giovanna Moschella, l’Ipalb-tur “Trecroci”, diretto dalla prof.ssa Enza Loiero e con il supporto di padre Carlo Cuccomarino, cappellano della Casa circondariale.

L’iniziativa inoltre è stata fortemente voluta grazie alla rete formatasi intorno a questo progetto, si potrà realizzare anche a Reggio Calabria la nobile iniziativa solidale notoriamente nata a Napoli (c.d. caffè sospeso) e poi diffusa anche in ambito librario e carcerario, con risultati positivi e consolidati.

Librerie aderenti

Amaddeo, Via Giuseppe de Nava n.114 librerama.inlibreria.net
Ave-Ubik, Corso Garibaldi n.283 (acquisti anche tramite app “io lettore” specificando che il libro è destinato al progetto “Libro sospeso”)
Libro Amico, Via Bruno Poggio
Mondadori, Corso Garibaldi n.324
Paoline, Via Tommaso Campanella n.65