2019 a Reggio Calabria: il resoconto della Polizia Locale

Diminuisce il numero degli incidenti, aumentano le sanzioni che ammontano ad oltre 1,5 milioni. Ecco il 2019 a Reggio Calabria secondo la Polizia Locale

In occasione della imminente Festa di San Sebastiano, patrono dei Vigili Urbani, il Corpo di Polizia Locale di Reggio Calabria, intende partecipare alla  cittadinanza tutta i risultati operativi conseguiti nell’anno appena trascorso.

Risultati che danno conto dell’impegno costante profuso in h 24 per 365 giorni all’anno, dalle donne e degli uomini del Comando che sono riusciti a garantire, nonostante le criticità derivanti da un sott’organico particolarmente penalizzante, perfomance di notevolissimo livello.

VIGILANZA STRADALE

Registriamo infatti nel 2019, sul campo della vigilanza stradale, prima vocazione della Polizia Locale per storia e per normativa,  un aumento esponenziale delle sanzioni al codice della strada che passano da 37.330 circa del 2018  a  48022, con un incremento pari a circa il 30% sul 2018. Le rimozioni sono state in totale 1110, in crescita di circa il 33% rispetto all’anno precedente. I documenti della circolazione ritirati sono in totale 244 di cui  patenti 138 carte di circolazione 106.

L’introito di cassa complessivo da sanzioni al Codice della Strada si attesta ad € 1.600.000 circa.

Gli incidenti stradali rilevati totali sono stati 891 (dei quali 335 con feriti, 553 senza feriti, 8 con esito mortale) , in netta diminuzione rispetto al dato registrato lo scorso anno (996). Frutto presumibilmente anche dei controlli più stringenti sui conducenti coinvolti, che dal 2019 vengono immediatamente su strada sottoposti a controlli strumentali per verificarne le condizioni psico-fisiche Purtroppo in aumento  gli eventi con esito mortale; 8 rispetto ai 5 dello scorso anno. Enorme il tributo pagato dai pedoni con 3 vittime;

Il servizio di polizia stradale si è reso anche parte attiva nell’attività investigativa, implementando diverse attività di polizia giudiziaria; per tutte le sette persone denunciate per incidenti falsi e i conducenti di veicoli per interruzione di pubblico servizio allorquando sono stata causa di interruzione forzata della circolazione dei mezzi pubblici di linea. Di particolare impatto i servizi (ancora rari) massivi notturni, con controlli anti alcol ed antidroga, che hanno consentito di attenzionare con precursori etilometrici e con drug-test oltre 400 conducenti.

Il servizio operativo ha svolto numerosissime attività , con outpouts di produttività di gran lunga superiori rispetto alla scorsa annualità:

GIUDIZIARIA

L’attività di Polizia giudiziaria infatti, sviluppata dall’apposito ufficio e dalle altre specialità del Corpo, ha fatto registrare numeri imponenti. Per tutti basti registrare le  211 notizie di reato complessive, con 219 persone denunciate, un arresto in flagranza di reato,  ed 84 sequestri penali.  La vigilanza edilizia e quella ecologica hanno trovato anch’esse nuovo slancio con numeri al rialzo.

EDILIZIA

Questi i numeri dell’edilizia: 34 gli  abusi penali, 10 sequestri penali,  92 deleghe di indagine evase. Il servizio Ambiente si è prodigato in maniera egregia, accertando numerosi abbandoni di rifiuti contra legem, svolgendo un’ attività incessante che ha consentito di elevare circa 350  infrazioni di natura amministrativa, di trasmettere all’autorità giudiziaria  47 notizie di reato per un totale di 61 persone denunciate per vari reati di natura ambientale od occupazione di immobili abusivi.

AMMINISTRATIVA E COMMERCIALE

L’attività di polizia amministrativa e commerciale, che attraverso periodiche verifiche e controlli delle attività commerciali itineranti e fisse costituisce un vero e proprio servizio di tutela della leale concorrenza e della sicurezza della merci nel 2019 ha fatto registrare una crescita esponenziale record.  Per tutti,  367 i verbali amministrativi, quasi decuplicati  i pezzi sequestrati rispetto allo scorso anno. Circa 47.000 in totale (per mancata certificazione di marcatura europea, falsificazione di marchi, mancanza di indicazioni in lingua italiana ecc) a fronte di 5.000  pezzi sequestrati nel 2018, e circa 350 i chilogrammi di derrate alimentari sequestrate.

Fondamentale ed insostituibile anche l’impegno degli uffici interni, che oltre a sobbarcarsi il carico ulteriore di lavoro derivante dall’aumentata attività esterna.

Trascurabile  la percentuale del contenzioso al codice della strada, attestatisi a meno dell’1% degli atti sanzionatori emessi. Segno evidente della perfetta conformità formale e sostanziale alla normativa vigente degli atti contravvenzionali emessi.

Non trascurabili l’esecuzione di ben 184 trattamenti sanitari obbligatori,  l’emissione di oltre 300 determinazioni dirigenziali, e l’accertamento di n. 4150 movimenti migratori della popolazione.

Il Servizio Viabilità  ha redatto ben  801 ordinanze  di regolamentazione della circolazione veicolare ed innumerevoli sopralluoghi per pareri sulle materia di specifica competenza.

La Sala Operativa, quotidianamente impegnata nel coordinamento degli interventi sul territorio e  nella gestione del sistema di videosorveglianza, costituisce il cuore pulsante del Corpo; ha coordinato egregiamente gli innumerevoli interventi richiesti dai cittadini.

PROTEZIONE CIVILE

Fondamentali anche le prestazioni del servizio di Protezione civile, articolazione del settore di vigilanza, che ha garantito il complesso flusso informativo delle allerte meteo, ed ha contribuito, attraverso l’attivazione del C.O.C.,  a gestire le criticità connesse agli eventi che hanno richiamato in città numerosissimi cittadini anche dalle regioni limitrofe. Penso alla manifestazione sindacale nazionale, all’esibizione delle Frecce Tricolori, ed al sempre più complesso banco di prova, per la macchina comunale, costituita dalla gestione delle Feste Mariane. Manifestazioni queste ultime, che sono state gestite, per gli aspetti di competenza, dagli operatori tutti del Corpo con spirito di servizio e fortissimi stimoli motivazionali. A loro in primis, all’Assessore Zimbalatti, vero jolly del Corpo, ed a tutta l’Amministrazione Comunale, va la gratitudine del Comandante. Il conseguimento di questi straordinari risultati è il frutto dell’impegno  strenuo di tutti.

È doveroso  e particolarmente gradito ringraziare le altre forze di Polizia operanti sul territorio, con le quali si è sviluppata un’azione sinergica che non può che far bene alla città ed alla crescita professionale del Corpo di Polizia Locale di Reggio Calabria.

Analoghi sentimenti di gratitudine e di profonda stima per l’autorità giudiziaria giudicante e requirente, ratificati, con quest’ultima, dal distacco di tre unità presso la competente aliquota di P.G. presso la Procura della Repubblica.

Un doveroso ringraziamento alla Prefettura di Reggio Calabria, nella persona del suo massimo esponente, S.E. il prefetto in sede, ed a tutti i funzionari, sempre pronti a preziosi ed arricchenti suggerimenti e collaborazioni.

Agli ausiliari del traffico,  tutori instancabili delle arterie cittadine principali che costituiscono il salotto della città, che con la loro incessante opera contribuiscono a garantire la sostenibilità e la vivibilità del centro cittadino.

Per l’anno 2020 sono in programma numerose altre attività. La standardizzazione di servizi maggiormente impattanti rispetto ai comportamenti più pericolosi alla guida, anche in fasce ordinariamente non coperte (notturni). L’utilizzo a regime della strumentazione già acquistata o in fase di acquisizione (cinque nuovi autoveicoli, un drone, un autovelox, due motocicli, una nuova centrale operativa), la riorganizzazione di alcuni servizi che possano contribuire a innalzare la qualità dei controlli sul territorio.

Questi dati, seppur significativi,  non rendono però completamente contro del proficuo ed incessante impegno del personale tutto, Ufficiali, assistenti ed agenti, al quale si intende porgere senza riserva l’incondizionato grazie da parte del Dirigente.

Seguici su telegramSeguici su telegram