S'Intesi promuove dibattito tra cittadini e istituzioni: 'La giornata della memoria, il mondo dopo'

Incontro social di 'S'intesi' dal tema "La Giornata della memoria, il mondo dopo". Dibattito fra cittadini ed istituzioni

Incontro e discussione sul tema "La Giornata della memoria, il mondo dopo". Appuntamento online con S'intesi

Dibattito aperto fra cittadini ed istituzioni

“S’Intesi Cantiere di Civismo” ha organizzato una diretta social in occasione della Giornata della Memoria.

"Quando i libri verranno bruciati, alla fine verranno bruciate anche le persone".

È la frase di Heinrich Heine, poeta ottocentesco tedesco, riportata sul monumento di Berlino che ricorda il rogo dei libri “non tedeschi” voluti ed effettuati dai nazisti. Il 10 maggio 1933 l’Associazione studentesca della Germania organizzò fiaccolate nelle principali città universitarie tedesche. Furono dati alle fiamme migliaia di volumi: le opere delle teorie marxiste, quelle che attaccavano i fondamenti della religione o morale, ma anche quelle di scrittori considerati di sinistra e degli autori ebraici, da Albert Einstein a Sigmund Freud.

Quel giorno segnò, di fatto, l’inizio della censura nazista. Per questo e soprattutto per riaffermare che l’orrore dell’Olocausto degli ebrei e di tante altre pulizie etniche - vicine e lontane nel tempo- non deve tornare mai più, in occasione della Giornata della Memoria abbiamo predisposto un incontro e discussione sul tema: La Giornata della memoria, il mondo dopo.

S'intesi ha perciò scelto di proposito il giorno dopo la data che ricorda le vittime dell'olocausto, perché è importante dare un seguito a ciò che amiamo sostenere durante le ricorrenze.

"Lo faremo con i cittadini, prosegue la nota diffusa, con i conoscitori e studiosi sul tema, alla presenza del Sindaco Giuseppe Falcomatà, dell’Assessora Giuggi Palmenta, dei consiglieri comunali di S’intesi, Malara e Cardia e, soprattutto, con Antonio Zema facente funzioni di ANPI Reggio Calabria , Antonio Casile sempre del presidio ANPI e il prof. Sandro Vitale".

"A dialogare con noi, grazie al Moderatore Franco Arcidiaco, editore Citta del Sole Edizioni, ci sarà la scrittrice Nadia Crucitti, autrice di un’opera importante, che racconta attraverso un metodo certosino nel ricostruire i fatti, donando un grande valore pedagogico al testo, il ricordo di un evento che deve rimanere impresso nella mente dei più giovani, affinché non accada mai più".

“Ricordare quello che è successo serve perché dopo quel giorno nessuno può più ignorare e nulla può più essere dimenticato. Il tempo ha spiegato ma non guarito. Oggi è più forte che mai il richiamo alle nostre coscienze. È nostro dovere rendere onore a chi si oppose a quelle barbarie. E‘ un impegno che abbiamo preso con le generazioni future”.

"Il Giorno della Memoria deve essere un momento di ricordo e di monito alle giovani generazioni, con lo scopo di seminare potenti anticorpi contro l’intolleranza, la demagogia e l’autoritarismo.

S'intesi dà appuntamento a tutti oggi giovedì 28 Gennaio alle ore 18.00 ad un incontro con la memoria.
Potrete parteciparvi attraverso i canali social dell’associazione, collegandovi alla pagina Facebook di “S’Intesi Cantiere di Civismo” oppure su Instagram @sintesi.canteredicivismo

S'intesi Evento Online 28 Gennaio