Reggio stupisce Milano: al 'Manzoni' grande successo per Piromalli, Calabrese e Malaspina

La regginità dell'opera del regista Cavallaro ha registrato due "sold out" in uno dei teatri più importanti d'Italia

L'Officina dell'Arte ha fatto il suo esordio al Teatro Manzoni di Milano. Lunedì 2 dicembre Peppe PiromalliGennaro Calabrese, Fabiana Latella, Alessia Maio e Antonio Malaspina hanno conquistato il pubblico lombardo mettendo in scena lo spettacolo "Se stiamo insieme ci sarà un perchè". 

LO SPETTACOLO

Si tratta di una storia divertente che narra la vicenda di una celebre coppia di comici che, dopo 25 anni, si rincontra in occasione di uno show televisivo che li vuole commemorare come star. Il tentativo è disastroso perché emergono tutte le nevrosi e le liti dei protagonisti lontani da quando la coppia artistica è stata sciolta. Da allora, nessuno dei due ha avuto successo e, mentre l’età avanza portando con sé vuoti di memoria, artrosi e acciacchi vari, si manifesta il rancore di uomini che non si sono mai perdonati né chiarito quell’abbandono improvviso dopo 43 anni di successi.

DUE ESIBIZIONI, DUE SOLD OUT

Sono state realizzate due esibizioni: la prima nel pomeriggio, la seconda in serata. In entrambi i casi si è registrato il sold out, all'interno di una struttura che ospita 834 posti a sedere.

EMOZIONE UNICA

Ai microfoni di CityNow è intervenuto Peppe Piromalli, il quale racconta l'emozione dell'esordio in quel di Milano, all'interno di uno dei teatri più importanti d'Italia per bellezza e capienza: "E' stata un'esperienza meravigliosa: passare dal Cilea che è un teatro importantissimo, al "Manzoni" che è uno dei più importanti d'Italia per bellezza e capienza, è qualcosa di unico."

"L'idea nasce subito dopo lo spettacolo fatto a Reggio, insieme al regista. Il prodotto è risultato vendibile ed abbiamo proposto alcune date in Italia tra cui Milano. Uno spettacolo di Cavallaro (il regista ndr.) era già stato realizzato al Manzoni di Milano, e quindi questo è risultato come un lascia passare, quasi una garanzia. Siamo stati accolti con il nostro spettacolo in modo molto positivo."

"Inutile ribadire le figure professionali che abbiamo trovato li, da sottolineare invece come ci siano anche a Reggio. Solo che nella nostra terra non vengono mai valorizzate."

"Al Manzoni -prosegue Piromalli- sono stati due spettacoli all'interno di una manifestazione annuale organizzata dal "San Raffaele di Milano" per la ricerca di malattie rare a livello di pediatria. Ci hanno accolto all'interno di questa manifestazione e abbiamo fatto uno spettacolo pomeridiano e uno serale, con il teatro in entrambe le volte pieno, e totalizza 834 posti."

COSA C'E' IN CANTIERE?

"Adesso vi aspettiamo al Teatro Cilea per "Un calabrese a Roma" di Gennaro Calabrese e subito dopo Natale, giorni 27 e 28 ci sarà uno spettacolo mio e di Antonio Malaspina al CineTeatro Metropolitano: "In varietà vi dico".

 

Seguici su telegramSeguici su telegram