Reggio, nave Matacena 'parcheggiata' da anni al porto: soluzione vicina

Il dott. Porcelli, componente del comitato di gestione dell'Autorità di Sistema Portuale dello Stretto, è fiducioso: 'Dovrà essere spostata al più presto'

E' ferma lì da anni.

Precisamente dal 2014. E adesso, probabilmente, verrà spostata e trasferita. Per la gioia dei reggini e di chi fino ad oggi si è impegnato per sollevare il caso della nave Matacena, 'parcheggiata' sulla banchina lato mare del porto di Reggio Calabria. Il dott. Alberto Porcelli, componente del Comitato di gestione dell'Autorità di Sistema Portuale dello Stretto si mostra fiducioso.

Porto di Reggio, trasferimento della motonave Matacena vicino?

Porcelli Comitato Autorità Sistema Portuale

"E' stata una delle tante priorità, sin dal suo insediamento, del comitato di gestione - spiega il dott. Alberto Porcelli del Comitato di gestione dell'Autorità Portuale di Sistema dello Stretto - Si sta cercando di trasferire questo rudere che era in contestazione tra le due società dello Stretto ovvero la Matacena Amadeus e la Caronte. Il contenzioso sembra essersi risolto e quindi dovrà essere spostata al più presto. La motonave 'Athos' deturpa il paesaggio ed è fatiscente sotto tutti i punti di vista. Speriamo che, così come fatto con i silos, venga trovata una soluzione anche per questa questione attraverso la volontà di tutti i componenti del comitato di gestione che hanno mostrato l'interesse per il porto di Reggio Calabria".

Quanto ai tempi, non saranno certo rapidi.

La motonave 'Athos', aveva in realtà già lasciato il porto di Reggio Calabria insieme alla gemella 'Ladies' nel lontano 2012, per poi però ritornarci, questa volta sola, nel 2014. Da allora sosta lì, abbandonata e mai più accesa.

Rivedremo dunque finalmente libero il tratto di circa 300 metri della banchina del porto cittadino?