Report 2020 dei Vigili del Fuoco: 'A Reggio Calabria tutto il nostro supporto' - FOTO

Report dell’anno 2020 dal Comando dei Vigili del Fuoco di Reggio Calabria

Sono state illustrate questa mattina nel corso di una conferenza stampa, le attività svolte nel corso dell’anno dal Comando dei Vigili del Fuoco di Reggio Calabria. A fare da padroni di casa il Comandante Carlo Metelli e l’architetto Costantino.

I Vigili del Fuoco in prima linea

Vigili Del Fuoco Camion Bis

Ogni giorno i Vigili del Fuoco sono pronti ad intervenire a soccorso di persone, a salvaguardia di beni, a tutela dell'ambiente. E nelle calamità la rapidità di intervento, la competenza e purtroppo l'esperienza acquisita in precedenti attività di protezione civile si rivelano fondamentali nell'opera di soccorso alle popolazioni colpite da calamità naturali o grandi eventi come ad esempio la pandemia di questo 2020.

All'impegno sempre massimo ed alla professionalità dimostrate in ogni occasione da tutti i componenti del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco si affiancano mezzi e tecnologie sempre più efficaci, frutto dell'esperienza quotidiana nel soccorso.

Un anno condizionato dal Covid

Vigili Del Fuoco Squadra

"È stato un anno difficile, spiega il Comandante Metelli perché, a parte gli interventi che possiamo dire di routine, abbiamo dovuto combattere con una pandemia di scala mondiale. Inutile enumerare i vari interventi ad personam dove dovevamo chiedere sempre prima di intervenire se la persona in questione era malata o meno. Fortunatamente il Ministero ci ha dotato di un software nazionale che ci ha consentito di essere un’eccellenza in prima linea. Abbiamo tanti problemi ma in questo siamo organizzatissimi. Stiamo facendo questo anche nell’ambito di unità di crisi, seguiti costantemente dalla Prefettura.

È stato un anno condizionato dal Covid. Quest’anno il Covid ha condizionato l’attività dei Vigili del Fuoco. E’ evidente che nel periodo del massimo lockdown nel mese di marzo e aprile, il numero degli interventi è cresciuto. Abbiamo chiuso l’anno lavorativo con circa 10 mila interventi, mille in meno rispetto lo scorso anno. Il Covid ha portato tipologie di interventi diversi rispetto al solito. In particolare è stato forte lo sforzo del Corpo e del Comando di Reggio Calabria in tutte quelle operazioni che ci hanno visto al fianco dei Comuni, delle comunità locali per le operazioni di sanificazione di luoghi pubblici importanti quali Tribunali, chiese, farmacie o altri luoghi di ritrovi e dare comunque quel supporto pronto ed immediato di cui la popolazione aveva bisogno.

Il Prefetto in prima persona ha voluto istituire anche in modo molto lungimirante l’unità di crisi. Abbiamo approfondito anche tecniche di geolocalizzazione , ovvero topologia applica al soccorso. Si è vista la grande capacità degli uomini del Corpo con grande capacità gestionale che ci sta consentendo nella provincia di poter mappare quelle zone maggiormente colpite dalla pandemia e quindi seguire il tracciamento dei malati che credetemi è molto complicato".

Nuova sala crisi

Vigili Del Fuoco Comando

"Per legare sempre di più il nostro Comando e la regione Calabria al resto del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco siamo stati dotati dotato di una nuova sala crisi. La sala crisi è uno degli elementi fondamentali della nuova circolare che è nata per unire l’opera del Corpo nazionale a quella della Protezione Civile. La Protezione Civile ha come elemento principale l’opera dei Vigili del Fuoco chiaramente è fondamentale avere continui scambi di informazione.

Quindi la realizzazione di questa sala crisi, tecnologicamente molto avanzata, nasce comunque affiancando la già esistente sala del 115 e ci permetterà ovviamente nei momenti in cui si richiedono interventi più particolari, di poter avere in qualche maniera colloqui diretti con tutte le strutture regionali e nazionali. Si tratta di strutture tecnicamente molto avanzate. Ci consente un contatto quotidiano con tutti i nostri distaccamenti per i briefing mattutini. Parlando di realtà urbana ci auguriamo di trovare quei cambiamenti di cui ha bisogno questo splendido territorio".