Da Reggio a Genova grazie all'Aeronautica militare: la storia del neonato in pericolo di vita

Il velivolo dell'Aeronautica Militare è giunto a Reggio Calabria per imbarcare il bimbo, i genitori e l'equipe medica ed è poi ripartito alla volta di Genova

Nella tarda serata di ieri, un neonato in pericolo di vita è stato trasportato con urgenza da Reggio Calabria a Genova. L’inusuale mezzo utilizzato per il trasporto d’emergenza è stato un Falcon 900 dell’Aeronautica Militare.

“La richiesta, come previsto dalle procedure di urgenza per questo tipo di trasporti – spiega l’Aeronautica – , è pervenuta dalla prefettura di Reggio Calabria alla Sala Situazioni di Vertice del Comando della Squadra Aerea, il centro operativo dell’Aeronautica Militare che ha il controllo degli assetti a disposizione per questo genere di missioni su tutto il territorio nazionale”.

Per il piccolo paziente è stato pertanto deciso il trasferimento immediato. Dal Grande Ospedale Metropolitano “Bianchi Melacrino Morelli” di Reggio Calabria, la famiglia è stata portata all’Ospedale pediatrico “Gaslini” di Genova.

La Sala Situazioni di Vertice ha quindi attivato uno dei velivoli militari in servizio di prontezza operativa 24 ore su 24.

Il velivolo del 31° Stormo, decollato dall’aeroporto militare di Ciampino, è così giunto in Calabria per imbarcare il bimbo, i genitori e l’equipe medica ed è poi ripartito alla volta di Genova per consentire il successivo trasporto verso l’ospedale pediatrico ligure.

Fonte: Gazzetta del Sud

Seguici su telegramSeguici su telegram