Reggio, il gruppo Democratici e Progressisti: "Leali al fianco dell'amministrazione"

Trasporti e salvaguardia occupazionale sono i temi affrontati questa mattina a Palazzo San Giorgio

Trasporti e salvaguardia occupazionale sono i temi affrontati questa mattina a Palazzo San Giorgio, dal gruppo consiliare Democratici e Progressisti Metropolitani capitanati dai consiglieri comunali Mario Cardia, Marcantonio Malara, Filippo Burrone, Giuseppe Nocera.

A dire la sua anche il segretario regionale Filt-Cgil Nino Costantino che, nel suo lungo intervento dove il trinomio “cultura-ambiente-trasporti dovrebbe essere l’elemento cardine dello sviluppo di questa città”, ha analizzato le difficoltà dell’aeroporto “Tito Minniti”, la crisi gestionale e il “mancato sviluppo di uno scalo che, negli anni, è stato un fondamentale nodo strategico per il territorio e per l’incremento di politiche portuali e turistiche”.

“Questo è il primo atto politico dei Democratici e Progressisti Metropolitani che non è solo un gruppo consiliare ma una vera e propria formazione politica che sta nascendo con l’adesione dei consiglieri comunali di Reggio ma anche, di tanti amministratori dell’Area Metropolitana. Dietro DPM c’è un progetto politico di lunga durata e saremo a fianco e leali dell’amministrazione Falcomatà – afferma il capogruppo Cardia -.

Questo primo incontro, lo abbiamo voluto dedicare al delicato tema dei tarsporti ma anche, esprimiamo solidarietà ai 35 lavoratori dell’aeroporto Minniti (ex Alitalia) che, dallo scorso 15 Ottobre, sono in cassa integrazione. Il vero dramma è che per loro non vi è attualmente, alcuna prospettiva. Abbiamo sentito in questi giorni parlare di deroghe, di accordi assunti ma, in realtà, non si è verificato nulla e la nuova compagnia di bandiera Ita non accetta deroghe.

Inoltre, – aggiunge il capogruppo – il servizio interno all’aeroporto per gestire interamente l’handling sarà svolto dalla società belga AviaPartner e, probabilmente, di questi 35 ex dipendenti forse, saranno ripresi 2 o 3. Questo non ci basta e chiediamo con il supporto della Filt-Cgil, un tavolo tecnico con il nuovo Governatore della Regione Calabria”.

Se il consigliere Burrone manifesta “assoluta vicinanza ai lavoratori della società aeroportuale Sacal che deve rilanciare seriamente l’aeroscalo e farsi carico di questi 35 dipendenti che non possono perdere il posto di lavoro e questo gruppo politico sarà con loro in ogni azione o forma di lotta che intraprenderanno a difesa del livello occupazionale”, il consigliere Malara rimarca come “il gruppo politico nasce con la volontà ferma, convinta, decisa di agire sui temi che sono propri della sinistra come il lavoro e i trasporti dell’Area Metropolitana e della nostra città, tema cruciale da affrontare con interventi mirati. Serve un dibattito serio e sinergico con le forze sindacali e i professionisti del territorio per raggiungere un obiettivo condiviso. La politica è partecipazione alla vita democratica, risoluzione dei problemi e noi ci siamo".