Reggio, ripulita l'area di Piazza Castello grazie ai Maestri del Lavoro

"Natura dì": una giornata per l’ambiente della Federazione Nazionale dei Maestri del Lavoro

La Federazione Nazionale dei Maestri del Lavoro ha proposto per il secondo anno, ai suoi associati l’iniziativa “ “Natura Dì una giornata per l’ambiente” per sensibilizzare la “Famiglia Magistrale” in favore dell’ambiente e della sua sostenibilità. Nell'occasione 14mila Maestre e Maestri in cento capoluoghi di provincia di tutta Italia hanno offerto il loro contributo per rendere un luogo della propria città più pulito, più vivibile, restituendolo poi alla comunità più bello di prima, tramite la propria azione volontaria e gratuita.

Il luogo scelto per Reggio Calabria, in accordo con il Settore Ambiente del Comune che ha rilasciato le relative autorizzazioni necessarie per svolgere l’attività in sicurezza, è stato quello di Piazza Castello, per un'attività di pulizia che è stata distribuita su più giorni, tra il 23 e il 30 luglio, appunto per consentire ai partecipanti di bonificare tutta la zona e ripristinare il decoro sullo spazio successivamente riconsegnato alla collettività.

Il Settore Ambiente, attraverso la responsabile del procedimento, Stefania Buccafurri, ha mantenuto i collegamenti con la partecipata del comune Castore e con l'impresa Tekno Service, affinchè tutto procedesse secondo il programma prefissato con la consegna dei bustoni e degli attrezzi ad inizio attività e, successivamente, con il recupero dei bustoni pieni alla fine, in modo da lasciare i luoghi perfettamente puliti.

Sono stati interessati al Progetto il Sindaco facente funzioni Paolo Brunetti con delega all’Ambiente ed il Delegato all’Arredo Urbano Consigliere Massimiliano Merenda i quali hanno apprezzato quanto realizzato dai Maestri, ringraziando tutti i partecipanti alla meritoria iniziativa ed impegnandosi a proseguire come Amministrazione Comunale interventi risolutivi per la manutenzione necessaria al mantenimento dei luoghi.

"Un doveroso ringraziamento - si legge in una nota - è dovuto ai Maestri che hanno prestato la loro opera. Oltre al Console Metropolitano Nicola Morabito che ha coordinato l’attività, hanno dato il loro contributo i Maestri: Giuseppe Germanò, Antonio Giofrè, Alfonso Minuto, Adele Scopelliti con il marito Umberto Gira che ha collaborato con gli amici Maestri, Lorenzo Scordino e Antonino Zampaglione.

"Insieme all’Amministrazione Comunale - scrivono i Maestri del Lavoro - sentiamo il dovere di sensibilizzare prima di tutto i giovani che si incontrano in questo meraviglioso angolo di città, magari per festeggiare i loro momenti, ad utilizzare i cestini di raccolta esistenti nella zona per raccogliere le bottiglie di vetro, evitando di lanciarle contro il perimetro del Castello dove si frantumano e ne diventa quindi difficile il recupero".

"Una maggiore attenzione si chiede ai cittadini che in quest’area portano gli animali domestici per la passeggiata - scrivono ancora i Maestri - a non lasciare bustine abbandonate con le deiezioni ma di depositarle nei cestini esistenti nell’area. Ecco quindi che “Natura Dì” diviene un’occasione per essere utili alla comunità interpretando così i valori della Stella al Merito del Lavoro, opportunità che consente di mantenere alto il concetto di esempio, convinti come siamo dell’efficacia e del valore dell’azione svolta sia come Maestri, che come Federazione, per una testimonianza sociale che bene si conforma allo spirito di servizio che caratterizza la Famiglia Magistrale".

Maestri Del Lavoro Pulizia Castello 2