Reggio, viaggiatori infuriati con Trenitalia: "Basta alla soppressione degli intercity"

"Ancora una volta, nel silenzio più assoluto, Trenitalia trascura, abbandona ed offende il nostro territorio". Ecco le parole di alcuni viaggiatori reggini

Scrivo a nome di un gruppo di viaggiatori infuriati. Ancora una volta, nel silenzio più assoluto, Trenitalia trascura, abbandona ed offende il nostro territorio sopprimendo, dal 10 giugno in poi, i treni Intercity-notte per il nord Italia e viceversa.

Come se non bastasse averne eliminati molti in questi ultimi anni, accentrando il servizio in quell’unico treno che per arrivare dal meridione nelle città del nord impiega più di una notte e di un giorno interi. Adesso è inaccettabile questa vergognosa decisione, non fosse altro perchè la gente, soprattutto quella più povera e anziana, ha necessità di viaggiare in cuccetta e di poterlo fare a condizioni di prezzi da poterselo permettere.

Protestiamo e chiediamo un intervento urgente al Ministro Toninelli, che si adoperi immediatamente a far revocare questa scellerata decisione che, nell’ottica dell’assurda continuità, già concessa negli ultimi anni a Trenitalia dai governi precedenti, penalizza ancora una volta i cittadini del meridione d’Italia, siciliani e calabresi in particolare, e che contribuisce ad affossare sempre di più tutto il sud del paese.

Fonte: Aldo Russo

DILLO A CITYNOW

Per segnalazioni, richieste o notizie scrivi a [email protected]

Seguici su telegramSeguici su telegram