Regionali, Bruni: 'De Magistris si crede il Padre eterno. Destra fascista e reazionaria'

"Tra gli altri candidati c'è chi è in politica da 25 o 40 anni, o come de Magistris ha distrutto Napoli", le parole di Amalia Bruni

Continua a non mandarle a dire Amalia Bruni. La candidata alla presidenza della Regione Calabria, in riva allo stretto per un evento della sua campagna elettorale, era fresca reduce da un confronto appena tenutosi con Oliverio, Occhiuto e de Magistris. Confronto in realtà non diretto ma alla presenza di Cgil, Uil e Cisl.

"Mi sono appena confrontata con le sigle sindacali assieme agli altri candidati alla presidenza della Regione Calabria.  Cgil, Uil e Cis hanno un piano di programmazione importante che interessa tutte le fragilità della nostra regione. Sia i sindacati che tutti noi candidati diciamo le stesse cose riguardo le principali problematiche della Calabria: sanità da rifondare, lavoro e ambiente. La nostra terra è ridotta a brandelli, il problema non sono individuare le difficoltà ma la credibilità e l'impegno che si vuole mettere in campo per risolverle".

Dopo aver definitivamente blindato la candidatura di Giovanni Muraca alle prossime regionali ("Il codice etico parla chiaro e non prevede incandidabilità per casi di questo tipo"), Amalia Bruni torna a sferrare attacchi poderosi nei confronti degli altri candidati alla presidenza alla regione.

"Mi fossi sentita moralmente responsabile rispetto allo sfascio non sarei qui, dopo 40 anni di impegno nel mio settore ho deciso di voler scendere la politica per rinnovarla. Tra gli altri candidati c'è chi è in politica da 25 o 40 anni, o come de Magistris ha distrutto Napoli.

Un messaggio ai giovani? Devono mantenere la speranza senza mai perderla, allo stesso tempo devono rimboccarsi le maniche e sostenere la coalizione di centrosinistra. Non posso pensare che i sogni dei giovani sia appoggiare una destra reazionaria e fascista o il populismo di de Magistris, che crede di essere il Padre Eterno. Bisogna creare il solco nel quale tra 5 si anni dovrà proseguire il percorso di crescita", conclude la candidata alla presidenza della Regione Calabria.

Bruni A Reggio 2