Revoca DASPO a Filippo Cogliandro

La fumata bianca, a lungo attesa, è finalmente ar

La fumata bianca, a lungo attesa, è finalmente arrivata nella mattinata del 13 gennaio: definitivamente revocato il DASPO a Filippo Cogliandro, a distanza di quasi due anni dalla sua emissione, il 16 marzo 2015.

Il Questore di Reggio Calabria, al quale vanno i ringraziamenti per tale decisione, ha ritenuto più che sufficiente il periodo di 'esilio forzato' dai campi di gioco per il Presidente Onorario biancorosso, il quale potrà quindi tornare ad assitere ai match dei suoi ragazzi; tenuto in considerazione anche l'impegno costante nel sociale, con le numerose iniziative benefiche organizzate dalla società stessa, su tutte l'inserimento nella ragione sociale del marchio ADMO. Un sentito ringraziamento anche all'avvocato Marco Tullio Martino, che si è occupato della vicenda.

Enorme, ovviamente, la soddisfazione per il diretto interessato, un Filippo Cogliandro raggiante che, come prima cosa dopo la sentenza favorevole, ha contattato telefonicamente il calciatore Seck, al Sambiase all'epoca dei fatti e protagonista del diverbio che portò alla sentenza di condanna per il Presidente biancorosso; anche l'atleta ha espresso la propria soddisfazione, dato che il 'litigio' era prontamente stato chiarito.

La revoca del DASPO arriva alla vigilia del derby con l'Aurora, allora quale occasione migliore per tornare ad assaporare il gusto del calcio giocato? Per celebrare il ritorno, probabile anche la 'presenza'in panchina dello stesso Pippo Cogliandro.

Bentornato Presidente!