Il ritorno in Puglia ed una nuova soluzione per l'emergenza rifiuti a Reggio

Si fa avanti l'ipotesi di un impianto mobile per il trattamento della frazione organica. Il resoconto della riunione in Cittadella tra Falcomatà, Spirlì e De Caprio

Situazione ancora in stallo nella città metropolitana di Reggio Calabria per ciò che riguarda l'emergenza rifiuti. Il sindaco Giuseppe Falcomatà, nel pomeriggio di ieri è stato a Catanzaro dove ha partecipato ad un incontro con il Presidente della Regione Calabria Spirlì e l'Assessore De Caprio.

Emergenza rifiuti, l'incontro del sindaco Falcomatà con i vertici regionali

giuseppe falcomata

Rientrato da Roma dove si trovava per impegni istituzionali, il sindaco Falcomatà ha chiesto ed ottenuto un incontro urgente, con i vertici regionali. Al termine del meeting, che ha avuto ad oggetto la situazione di emergenza del territorio metropolitano di Reggio Calabria in riferimento ai rifiuti, il primo cittadino ha fatto sapere, attraverso una nota, di aver trovato nel capoluogo calabrese "una proficua convergenza ed una volontà comune verso la risoluzione delle problematiche che attualmente si riscontrano nel conferimento dei rifiuti in molti Comuni del comprensorio".

Il ritorno in Puglia e l'impianto mobile

Rifiuti Reggio

Dalla discussione sono emerse due possibili soluzioni per alleviare, in parte, un'emergenza dai contorni agghiaccianti che ha condotto Reggio ad essere sommersa dalla spazzatura. Viste le difficoltà legate agli impianti, il sindaco Falcomatà, il vicepresidente Spirlì e l'Assessore De Caprio hanno concordato la riapertura della trasferenza verso le discariche sul territorio della Puglia, che hanno già dato disponibilità ad accogliere i rifiuti calabresi.

Da parte della Regione, inoltre, si è registrata la disponibilità di un impianto mobile per il trattamento della frazione organica al fine di decongestionare l'impianto di Vazzano.

Il sindaco Falcomatà ha espresso soddisfazione per l'esito dell'incontro, sottolineando "la disponibilità da parte della Regione nell'attivare una proficua sinergia finalizzata alla risoluzione delle problematiche in atto".