Emergenza rifiuti, ANCI Giovani invia una lettera al Ministro dell'ambiente

Le richieste di ANCI Giovani Città Metropolitana di Reggio Calabria al Ministro Sergio Costa

Nella lettera inviata al ministro dell'ambiente e sottoscritta da Miriam Noemi Idone, consigliere comunale di Campo calabro, nonché coordinatore ANCI Giovani della provincia di Reggio Calabria, Domenico Mazzaferro consigliere comunale di Rizziconi e e delegato ANCI Giovani all'ambiente, Carmela Battaglia vicesindaco di San Lorenzo  e delegato ANCI Giovani responsabile area grecanica, si rappresenta la situazione nella quale versano i 97 comuni della Città Metropolitana.

"Vista la  chiusura delle discariche, da maggio, non vi è costanza nella raccolta dei rifiuti urbani che, disseminati in vari punti delle città, creano una vera e propria bomba igienico sanitaria. L'impossibilità di conferire in discarica, con costanza è dovuta alla difficoltà delle stesse a smaltire gli scarti dell'indifferenziata. È indubbio che, la situazione odierna viene a crearsi a seguito di circa un ventennio di gestione "allegra" delle discariche e della mancanza di una programmazione che garantisse nel tempo una gestione regolare delle stesse.

Chiediamo al ministro un aiuto concreto ed immediato, volto a trovare, congiuntamente ai tecnici regionali, una soluzione immediata e definitiva. Abbiamo sottolineato i sacrifici che le amministrazioni dei comuni della Città Metropolitana stanno facendo per attuare e gestire la differenziata e chiediamo al ministro interventi volti alla risoluzione del problema, valutando l'opportunità di predisporre opportuni finanziamenti pubblici. Non ultimo chiediamo al ministro una visita ufficiale".