80 giovani calabresi partecipano alle Giornate Regionali Unitalsi - FOTO

Grande successo per il progetto Unitalsi volto a sensibilizzare i giovani sulla disabilità e la vita. Ecco le foto

Si sono svolte a Roccella Jonica (RC) dall’1 al 3 Novembre 2019, presso il Park Hotel Gianfranco”, le tre giornate Regionali Giovani dell’UNITALSI al quale hanno partecipato circa 80 giovani calabresi provenienti dalle sottosezioni di Locri, Reggio Calabria, Isola Capo Rizzuto, Vibo Valentia, Crotone, Cirò Marina, Soverato con i rispettivi presidenti e referenti giovani.

Tre giorni intensi, pieni di gioia, voglia di fare, ma soprattutto di dare. Si è respirato sin dal primo istante, affetto e amore reciproco, e poi un susseguirsi di sorrisi, abbracci, con momenti carichi di emozioni, durante i quali, realmente ognuno si è posto tante domande, tanti spunti di riflessione personali, che hanno avuto culmine nei due laboratori comunitari.

IN PARTICOLARE:

  • Il primo laboratorio, svoltosi sabato 2, è stato guidato da Emanuela Latella e Giusy Arria, due danzatrici disabili in carrozzina della sottosezione di Reggio Calabria.

INIZIATIVA

Per far immedesimare i giovani nel mondo della disabilità, sono stati disposti in piedi, uno per volta, davanti ad uno specchio; successivamente, con gli occhi chiusi, sono stati fatti sedere in una carrozzina riaprendo così gli occhi per mettere a confronto il prima e il dopo: ognuno quando si guarda allo specchio trova nel proprio corpo dei difetti ma basterebbe soffermarsi a pensare, anche per un minuto, lo stato di un disabile in carrozzina e i propri difetti scomparirebbero. I giovani sono stati poi invitati a fare alcuni passi di danza in carrozzina imitando Emanuela e Giusy che, alla fine, si sono esibite con un emozionante balletto.

Tale attività ha avuto lo scopo di trasmettere ciò che investe l’anima di queste due danzatrici definita da Emanuela “anima danzante senza limiti”. Inoltre Emanuela invita tutti a non avere un cuore “disabile” poiché è proprio quello il motore del cammino di ogni persona.

  •  Il secondo laboratorio, svoltosi domenica 3, è stato condotto da Cataldo Benevento, non vedente della sottosezione di Cirò marina.

Sempre per far immedesimare i giovani nel suo mondo, Cataldo ha chiesto di predisporre un percorso mediante delle sedie. A turno, ogni giovane a seguito il percorso con gli occhi chiusi, due volte: la prima guidato da un accompagnatore per far memorizzare gli spazi, la seconda volta da solo.

Anche attraverso questa attività i giovani hanno potuto riflettere su quanto sia preziosa la vista.

Inoltre non sono mancati i momenti religiosi. In particolare la Santa Messa ogni giorno e la processione Eucaristica dalla chiesa Matrice all’Oratorio parrocchiale.

Le tre giornate si sono concluse con il pranzo conviviale della domenica a cui ha partecipato anche il Presidente Regionale Vincenzo Trapani Lombardo e l’Assistente Ecclesiastico Regionale Don Giovanni Polimeni.

RINGRAZIAMENTI

Nella speranza che sia stata per tutti una bella esperienza, la sottosezione di Locri con il Presidente Maurizio Villari, il Referente Giovani Fulvio Mazzuca e l’Assistente Ecclesiastico Don Giovanni Piscioneri ringraziano la Referente Regionale Giovani Annarita Bertucci, tutte le sottosezioni che vi hanno partecipato, tutta la comunità roccellese e in particolare i proprietari del “Park Hotel Gianfranco” per aver messo a disposizione la struttura riponendo nei giovani piena fiducia.

Seguici su telegramSeguici su telegram