Salone del Libro, anche i fuorisede apprezzano l'immagine della Calabria

Trend di assoluto gradimento da parte del pubblico che visita lo stand della Calabria

La quarta giornata del Salone del Libro di Torino, in programma sino a domani, continua a confermare il trend di assoluto gradimento da parte del pubblico che ha visitato nei giorni scorsi, e sta tutt’oggi affollando, lo stand della Calabria.

Un successo che acquista un valore maggiore se si considera l’altissima affluenza di giovani che vogliono conoscere la nostra regione, impegnata a dare di sé una immagine più moderna e propositiva.

Il Vicepresidente della Giunta regionale, Giusi Princi, nel commentare i dati sulle presenze allo stand della Calabria, si sofferma anche su un ulteriore successo per questa esperienza torinese.

“La maggiore soddisfazione – afferma Princi - la troviamo nell’incontrare molti calabresi, residenti qui al Nord, che vengono a trovarci con lo stesso spirito di chi vuole tornare a casa ed incontrare gli affetti più cari, scoprendo che la Calabria sta cambiando in meglio e, quindi, rafforzando il loro orgoglio e senso di appartenenza a questa nostra comunità che travalica i confini territoriali regionali”. “Un successo anche commerciale – ha aggiunto Princi -; il pubblico, in particolar modo quello giovanile, sta infatti acquistando molti dei libri che sono esposti nel nostro book shop, a conferma della nostra assoluta convinzione nella qualità del prodotto editoriale dei nostri editori”.

La mattinata della quarta giornata ha visto la presentazione: “Il Falco e l’Altalena. La storia di una madre per un figlio scomparso” (Impremix Edizioni Visual Grafika) di Caterina Migliazza Catalano, “Dialogo tra le Parti” (La Rondine) di Cecilia Gioia; “Una Storia fuori dal comune. Lamezia. Italia” (Rubbettino) di Gianni Speranza; “Alzheimer: il vento nelle Memorie”. Riflessioni dal libro “Istruzioni per distruggere il vento” di Daniel Cundari (Rubbettino); “Cronache dal Mondo Perduto” Triologia (La Mongolfiera) di Valeria Chiaradia; “Il Cammino degli Eletti” Triologia (La Mongolfiera) di Ilina Sancineti ; “Un viaggiatore Francese in Calabria” di Andrè Manuel; “Empedocle Poema Narrativo” (Lyriks) di Mirella Muià; “I Fari della Calabria, tra natura e Archeologia” e “La Magia dei Cristalli,il coraggio di rimanere piccoli” Libro e Docufilm di Ivan Comi.

Nel pomeriggio il caledario di eventi in programma prevede le presentazioni: “Ossigeno” di Giuseppe Bova, “La Facitrice” (Rubbettino) di Ilda Tripodi; “I Festival Culturali in Calabria”; “L’arazzo algerino” di Antonio Pagliuso ; “Donne e Web” (La Rondine) di Claudia Ambrosio e Luigi A. Macrì; “A Parrata da mamma” - “Alla Ricerca del cibo perduto” - “Il bambino mezzo delfino” “Donne che vestono d’ortica” “Di tuberose, fresie e gelsomini, di giuggiole e cannella” - “Il colore dei pensieri” - ” ‘Ndrangheta tra politica fede e ruolo delle donne” - ” ‘U ‘Mpiarnu, canti scelti in latino e lametino” - “Magog “ “In viaggio con Dante” (Grafichè Editore); “Quando c’era la politica” (Ferrari Editore) di Filippo Veltri ; “Eremìa - racconti e suoni” (E’ Group di Giuseppe Marasco) di Ettore Castagna ; “Mastro Runcigghju e altri racconti di Arena di Calabria” (Editoriale Progetto 2000) di Salvatore Francese.