Reggina, Inzaghi: 'Sono sorpreso, anche il pareggio ci stava stretto'

"La Reggina mi ha fatto riaccendere il fuoco dentro, anche se ho preso una patata bollente..."

Una buonissima Reggina saluta la Coppa Italia, eliminata da una Sampdoria per lunghi tratti in difficoltà. La differenza sta tutta nei calci di rigore con i blucerchiati che riescono a fare gol con Sabiri e la Reggina, invece, lo sbaglia con Cicerelli. Discutibile la decisione del Var sul fuorigioco segnalato dopo la rete del pareggio di Crisetig. A fine gara la disamina del capitano Crisetig e del tecnico Inzaghi:

Le dichiarazioni di Inzaghi

"Io darei un bel voto alla mia squadra, non penso a dare voti al Var. Siamo partiti in ritardo e siamo venuti qui e abbiamo fatto una buonissima gara. Se questo è lo spirito, le prime impressioni sono molto positive. Non abbiamo fatto amichevoli importanti, mezzo torneo, davvero non me lo aspettavo, anche il pareggio ci stava stretto. La società sta facendo un ottimo mercato nonostante le tantissime difficoltà. Oggi abbiamo buttato dentro un 2003 ed ha fatto una buona partita. Stiamo lavorando ancora per diventare più squadra. Volevo stare fermo perchè venivo da una delusione morale cocente, invece la Reggina hanno fatto qualcosa di straordinario cercando di convincermi con ogni mezzo ed hanno toccato le corde giuste. La Reggina mi ha fatto riaccendere il fuoco dentro, anche se ho preso una patata bollente ed in tanti mi hanno detto: chi te lo fa fare. Ma qui tutti mi fanno sentire importante e mi danno tanta fiducia". Dichiarazioni rilasciate su Italia uno.