Fuori 'Guinzaglio': il nuovo singolo del cantautore reggino Zaminga

Il quarto singolo dell'artista reggino è stato scritto durante il primo lockdown

A poco più di quattro mesi dall’ultima release torna sulle scene il cantautore Samuele Zaminga, solo Zaminga in arte, con il nuovo singolo Guinzaglio, distribuito da Artist First e disponibile su tutte le piattaforme digitali a partire dal 19 marzo.

Il nuovo singolo di Zaminga

Per l’artista calabrese classe ‘90 di stanza a Torino si tratta del quarto singolo all’attivo. In questo nuovo lavoro ritroviamo intatta l’impalcatura del pezzo “nuova scuola” all’italiana a cui Zaminga ci ha abituati. Guinzaglio è nelle intenzioni una ballad in cui si fa più forte l’ibridazione tra mondo acustico ed elettronico già anticipata dai singoli precedenti. Sapore italico, retrogusto anglofono, in Guinzaglio pianoforte, archi e chitarre acustiche convivono in perfetta sintonia con drum loop e synth. Novità a livello strumentale è l’utilizzo del moog per il riff dell’inciso e il solo.

“Ho scritto Guinzaglio durante la prima ondata, in pieno lockdown - dice l’autore - in uno di quei pomeriggi tutti uguali, confinato in una mansarda di 20mq circa. Non volevo assolutamente scrivere una canzone circostanziale, legata al periodo, ma irrimediabilmente quel senso di immobilismo e di frustrazione per il momento non poteva non entrarci dentro. Le canzoni, si sa, sono un po’ delle fotografie in borghese. Guinzaglio è un testo di resilienza, è la voce di chi non ha più voglia di contemplare le proprie ferite ma intende mostrarle al mondo perché possa scorgervi bellezza, la bellezza di un esistere normale fatto anche di zone d’ombra che sono di passaggio per loro stessa natura. Ho provato a raccontarlo attraverso le abitudini e i volti della mia città, resa quasi distopica dalla pandemia che da un anno ha modificato radicalmente le nostre vite".

Il brano è stato inciso tra dicembre e gennaio 2020 negli studi LM Recording di Reggio Calabria, prodotto, missato e masterizzato da Alessio Lex Mauro. Il basso è stato suonato da Gaia Leone presso lo studio di produzione Bertinelli Sound di Los Angeles. Già in lavorazione il relativo videoclip la cui uscita è prevista in aprile.