Sanità calabrese, Spirlì esulta per la nomina di Gaudio: 'Finalmente la scelta giusta'

Nino Spirlì, Presidente facente funzioni della Regione Calabria, ha parlato ai calabresi mediante una diretta Facebook per aggiornamenti sulla sanità.

Il Presidente facente funzioni della Regione Calabria, Nino Spirlì, è intervenuto in una diretta andata in onda sui profili social istituzionali per parlare ai calabresi dell'attuale situazione sanitaria.

LA SANITA' CALABRESE AD UN CALABRESE

"Anziché esserci un responsabile civile, c’è un commissario nominato dal Governo. Spero si ritorni ad una amministrazione ordinaria. Oggi pomeriggio il presidente Conte mi ha contattato per comunicarmi che veniva accolta quella famosa richiesta per cui il commissario di acta fosse scelto finalmente nell'albo d'oro delle grandi eccellenze dei calabresi nel mondo e cioè un medico, un professore, un amministratore ma scelto tra i calabresi. Molti si sono scandalizzati.

IL GOVERNO HA CAPITO

"Abbiamo più volte chiesto che ad amministrare la sanità fosse un calabrese, che potesse prendere in mano la situazione; il Governo l'ha capito è ha scelto il rettore Gaudio. Vogliamo immaginarlo come il primo assessore alla Salute in una nuova storia della Calabria. Noi metteremo a disposizione il dipartimento Salute della Regione e continueremo a operare con la Protezione civile. Voglio ricordare a tutti di rispettare le misure di sicurezza, come le mascherine e il distanziamento."

MAI PENSATO DI SOSTITUIRE LA SANTELLI

jole santelli

"Non ho mai pensato di sostituire la Santelli, io sono un facente funzioni, ma al tempo stesso non posso far mancare ai calabresi la figura istituzionale e quindi fino all'ultimo giorno, nel ricordo della Santelli, sarò il presidente della Regione Calabria".

LAVORO INCESSANTE

"Ho ricevuto, e ne sono fiero, dal governo tutto, per bocca del ministro Boccia, il ringraziamento di quanto fatto in questi giorni di mancanza di responsabili della sanità. Abbiamo individuato posti letto Covid, chiesto e ottenuto ospedali da campo, abbiamo ottenuto le tende dell'Esercito per la raccolta dei tamponi. Il nuovo commissario, che mi auguro prenda da subito servizio. Con la massima collaborazione, mi metterò al suo fianco perché anche la sanità possa contare su più persone."