Sanità, premiata l'eccellenza reggina. Veneziano: "Immensa soddisfazione, bisogna crederci sempre"

Prestigioso riconoscimento al 92° congresso internazionale a Venezia assegnato dalla Società Italiana di Urologia

Domenico Veneziano, classe 1980, è un Urologo di Reggio Calabria ed ha conseguito la certificazione del board europeo di Urologia nel 2012. Impegnato attualmente presso l’Unità Operativa di Urologia e Trapianti di Rene di Reggio Calabria, sotto la guida del Dr. Pietro Cozzupoli, si occupa prevalentemente di chirurgia mini-invasiva, addestramento chirurgico e tecnologie della simulazione.

Il pensiero del medico reggino tramite un post su Facebook direttamente da Venezia dove si è svolto il 92° congresso internazionale della Società Italiana di Urologia. Al suo rientro del capoluogo veneto seguirà intervista esclusiva per CityNow:

"A volte ti capitano cose che non ti saresti mai aspettato e questa ne è un esempio. Ieri ho avuto il grande onore di ricevere dalla Società Italiana di Urologia il premio più prestigioso, il Matula Italian Award, assegnato su base annuale al miglior curriculum urologico under 40 del paese. Un’immensa soddisfazione per chi è cresciuto in ambiente ospedaliero, con tutti i limiti che viviamo al Sud Italia. Tutto merito di una fervida passione che ho sempre nutrito per il settore della formazione, oggi una realtà internazionale di cui posso realmente andare fiero. Questo riconoscimento mi candida di diritto al Crystal Matula Award promosso dalla European Association of Urology, per il quale spero di rappresentare degnamente il mio Paese. Come ho già detto durante la consegna del premio, bisogna crederci e sognare in grande, sempre".

Seguici su telegramSeguici su telegram